Un (vago) ritorno al passato

Alonso Carpi

Il mese di gennaio appena concluso ha significato per la Fiorentina una sorta di de ja vù, un ritorno al passato al tempo in cui gli infortuni imperversavano e toccava fare la conta dei presenti. Soprattutto in attacco. Il biennio finale di Montella d’altra parte è stato rovinato, in parte, dai problemi avuti dai suoi attaccanti e fino al termine del 2015 Sousa ne era stato risparmiato. La rosa già corta e qualche problema fisico in più hanno messo a dura prova la Fiorentina, che si è presentata in 17 contro il Carpi per fare un esempio. Due volte Alonso, una Badelj, Tino Costa, Benalouane ed Ilicic hanno lamentato problemi, se pur non eccessivamente lunghi ma che hanno privato Sousa di diverse scelte, quasi in contemporanea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*