Questo sito contribuisce alla audience di

Una coppia che si riforma per il bene di Pioli

Come Badelj in questa Fiorentina non ce ne sono e contro l’Atalanta si è visto eccome. Se Veretout ha sicuramente stupito tutti in questo avvio di stagione per quantità in mediana e capacità balistiche importanti, le geometrie del croato sono fondamentali a metà campo. Davvero una bella coppia per Pioli, che potrà schierare nuovamente per la trasferta col Chievo. Per gli equilibri di un reparto, specialmente l’esperienza del primo è stata trainante anche per l’ambientamento pressoché istantaneo del secondo, visto che Sanchez non sembra fornire giuste garanzie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Contro l’Atalanta si è confermato come il nostro centrocampo sia speso sovrastato dalla dinamicità degli avversari. La formazione messain campo da Pioli era quanto mai ipodotata nalla zona nevralgica della costruzione del gioco e nel recupero palla: Therau non è un centrocampista, Dias neppure, Chiesa tantomeno e Simeone non ha ricevuto palloni giocabili. Badelj assente, il suo posto ceduto al più lento della squadra co Veretout che doveva contrastare spesso due avversari. Pioli forse non si è reso conto che di fronte aveva una squadra che ha rifilato 3 pere all’Everton e che andava affrontata con una migliore copertura. Certo ci è andata male per via dei rigori non concessi e per quel pelandrone di Babacar, ma nel secondo tempo abbiamo solo subito.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*