Una nazione intera che spinge Salcedo (e la Fiorentina)

Un contrasto aereo tra Salcedo e Bacca. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Un contrasto aereo tra Salcedo e Bacca. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Vedere giocare un messicano in Serie A non è cosa da tutti i giorni. E’ sicuramente per questo motivo che una nazione intera, il Messico per l’appunto, sta seguendo con grande passione e attentamente le gesta di Carlos Salcedo e di conseguenza della Fiorentina.

C’è molta curiosità per questo ragazzo che ha deciso di fare il grande salto e di venire a giocare in Europa all’età di 23 anni, nonostante in patria c’era chi era disposto anche ad offrire di più dei viola pur di tesserarlo. E per il momento c’è da dire che l’investimento è stato buono, perché le sue prestazioni contro Paok Salonicco e Milan sono state ampiamente sopra la sufficienza (anzi contro i rossoneri è stato il migliore in campo per Fiorentinanews.com).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. È chiaro che per dare un giudizio completo non bastano due partite ma….se il buongiorno si vede dal mattino…

  2. Drillo hai ragione, ma mai come oggi bisogna guardare il bicchiere mezzo pieno. Abbiamo rivisto una Fiorentina dominare in lungo e largo, e questo salcedo, almeno per me sembra davvero 10 categorie sopra Tomovic. Avere una difesa che non prende goal è quello che ci serve, dobbiamo registrare l’attacco, ma siamo stati anche sfortunati, se ntrava il rigore avremmo vinto 4 a 0. Il Milan si è chiuso con 10 giocatori dietro la palla, e ormai lo sappiamo, se non si sbloccano queste gare si rischia anche di perderle. Su su ci vuole ottimismo.

  3. Son contento…non ho visto la partita mai fido delle critiche…. però si MURA A SECCO!!! E un si fa goool un si tira mai in porta poi la “tartaruga” sbaglia anche i rigori…..non so ditemi voi

  4. Mi piace ma ancora troppe poche partite per dare un giudizio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*