Una presa di posizione non condivisa dalla società

L’affondo di Sousa a commento della squalifica inflitta da Zarate è di quelli pesanti. Un affondo che è stato condiviso in larga parte dalla tifoseria, ma non dalla società viola. Sia il Corriere dello Sport-Stadio che Tuttosport hanno sottolineato questo aspetto, ed è probabile che qualche dirigente lo faccia sapere pubblicamente prima o dopo la partita col Tottenham. Di condiviso tra le parti invece c’è il ricorso per far ridurre lo stop dell’argentino di almeno una giornata per farlo essere presente per il match con la Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Più Sousa e meno gnignigni

  2. Non sono assolutamente d’accordo con il sig. Suosa su quanto ha detto sopratutto perchè non spetta a Lui dire certe cose o fare certe considerazioni. Lo giustifico solo in parte perchè ha a che fare con una Società che accetta tutto e di tutto senza mai ne dire ne fare niente.
    Almeno una multa la dovrà pagare di sicuro non credo di più perchè altrimenti certi Dirigenti di altre Squadre dovrebbero essere squalificati a vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*