Una Primavera con gli attributi: Castrovilli illumina, Mlakar rapace e cinico. In evidenza anche Valencic

Castrovilli

Nel match valido per gli ottavi di finale della Viareggio Cup i ragazzi di Guidi finalmente riescono ad esprimersi in modo molto positivo, fornendo un’ottima prestazione culminata con la vittoria per 1-0 sull’Atalanta di Bonacina. Il ritorno di bomber Mlakar è stata l’arma che ha permesso alla Fiorentina di trovare la rete decisiva: il numero 9 ha dominato in avanti, muovendosi in modo perfetto, armonizzando la manovra viola e facendo respirare la squadra, dimostrando di essere imprescindibile. Castrovilli ancora una volta ha mostrato doti di livello molto alto, qualità tecniche eccellenti e personalità da vendere; gran parte del merito della rete di Mlakar va al numero 21 assistito dallo stesso agente di Marco Verratti, il signor Donato Di Campli, tutt’altro che avaro di complimenti nei confronti del giovane Gaetano. In mezzo al campo buona la prova di Diakhatè e molto positiva pure quella di Bangu, eccellente la prestazione del classe 1999 Valencic, rientrato la scorsa partita dagli impegni con la Slovenia under 17. Il giovane centrocampista centrale mostra un fisico importante e doti tattiche fuori dal comune considerata anche la giovanissima età: calciatore tutto da seguire. In avanti molto mobile Trovato, che deve però acquisire maggiore concretezza, così come Akammadu, tanto movimento per il giovane africano, ma poca incisività. Si conferma tra i migliori anche Luca Ranieri, il giovanissimo terzino è una garanzia in entrambe le fasi, palesando qualità davvero importanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Tutti ad eloggiare la primavera x la vittoria sull’atalanta, forsr dimenticate che questi giovanotti non avrebbero dovuto neanche giocarla quella partita, un pareggio,una vittoria a tav. E un’altro pareggio al 95 con i piu’ scarsi del girone, alla prossima ci buttano fuori a calci in culo, come meritiano.

  2. loro con gli attributi, la prima squadra con le p***e mosce, qualche giocatore dovrebbe prendere esempio dai giovani e non pensare solo alla grana.

  3. Veramente molto interessante Castrovilli con ottime doti tecniche!!! Mi è piaciuto anche Akammadu che ha fatto ammattire la difesa avversaria. Diakhatè deve essere meno spettacolare e più concreto specialmente quando c’è da difendere un risultato. Bene tutti gli altri; una bella partita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*