Una scelta che mette ancora più pressione

Con la “frittata sportiva” combinata ieri con il Verona alla Fiorentina resta in pratica un solo obiettivo concreto, che è quello dell’Europa League. Un dato di fatto la perdita di fiducia nel terzo posto, vista la formazione mandata in campo ieri dal primo minuto e soprattutto la gara in programma giovedì. Gara che verrà caricata inevitabilmente di pressioni ancor più grandi dopo che dalla Coppa Italia e dal campionato sono arrivate due delusioni non da poco negli ultimi dieci giorni. Giusto aspettare l’esito della partita con la Dinamo Kiev per dare un giudizio più completo sulle scelte di ieri sera ma certamente le aspettative sulle sfide europee a questo punto raggiungeranno livelli molto alti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA