Questo sito contribuisce alla audience di

Una sfortuna che non vuole lasciare la Fiorentina

Le assenze, si dice in questi casi, non sono un alibi. Vero ma solo in parte, perché la Fiorentina in questa stagione solo all’inizio ha potuto schierare la formazione migliore con tutti i suoi effettivi, e infatti i risultati si sono visti. Poi prima uno poi un altro poi un altro ancora, Montella ha perso i suoi top player e praticamente dalla partita interna contro il Cagliari, in cui si fece male Mario Gomez, non ha più potuto mettere in campo l’undici pensato e costruito in estate. Una sfortuna pazzesca per la Fiorentina che dura da mesi e che prima o poi, si spera, se ne possa andare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA