Questo sito contribuisce alla audience di

Una squadra (forte) per Chiesa. Un atto dovuto per l’attaccante

Una squadra forte ed ambiziosa, a misura di Federico Chiesa. Va bene il contratto nuovo, ma è solo così che la Fiorentina può veramente tutelare fino in fondo il proprio gioiello, preservandolo da tutte le insidie di mercato che si presenteranno la prossima primavera, quando Napoli ed Inter, tanto per fare due nomi di squadre non propriamente a caso, busseranno nuovamente alla porta della società e del giocatore. Sarebbe questo anche un atto dovuto nei confronti dello stesso Chiesa che ha voluto dare la propria fiducia alla società, mettendo la firma sul nuovo accordo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. la proprietà non ha alibi, bisogna costruire una squadra per vincere.

  2. Leggo commenti che rientrano nella normalità del calcio; Chiesa rinnova perchè è giusto che gli sia dato un riconoscimento, sia morale che professionale; la società deve prolungare il contratto, con un ingaggio più elevato(1 milione e seicentomila euro, il più alto nella Fiorentina); tutti agiscono nei propri interessi, Chiesa rimarrà, come minimo, ancora un anno a Firenze, per maturare il suo percorso di crescita; le offerte di altre società, arriveranno sicuramente, ma il giocatore è giovane e se continuerà il suo percorso positivo, non avrà difficoltà a fare la scelta più opportuna e a lui confacente; la società sa bene che quando Chiesa porrà il problema, non potrà più trattenerlo, è nella logica delle cose e probabilmente c’è anche una intesa fra le parti

  3. Chi ha scritto l’articolo è un burlone con voglia di scherzare..FV

  4. il depresso di Pontassieve

    Non me ne vogliate ma proprio perché io voglio bene al ragazzo e a suo babbo gli auguro di scegliere al meglio per il suo futuro e la sua carriera che sarà sicuramente importante ….ma non qui. O almeno non con i ciantellai il brucatore di ulivi la faccia a ebete Gni Gni e compagnia cantante. Il ragazzo è suo padre vogliono bene sia a noi che alla città ed è giusto che prendino la loro strada perché qui almeno finché ci saranno i fenomeni che ho citato il futuro è un utopia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*