Questo sito contribuisce alla audience di

Una super rimonta da vero BISONTE. Firenze risorge

È una vera e propria resurrezione quella de Il Bisonte Firenze, che sotto 0-2 con la Pomì sembrava tristemente destinato alla quinta sconfitta consecutiva: invece, dopo una partenza difficile anche nel terzo (5-8), è scattato qualcosa nella testa delle bisontine, che si sono riorganizzate e con un grande cuore hanno dato il via a una rimonta incredibile, conclusa con uno splendido tie break in cui sembravano nuovamente spacciate sul 9-11, prima di piazzare una striscia di sei punti di fila. La rinascita de Il Bisonte è coincisa anche con la partita più bella giocata dalle sue centrali: Tapp e Milos hanno chiuso con 14 punti a testa, con percentuali d’attacco vicine al 50% e rispettivamente due ace e quattro muri, e questo, insieme alla solita grande gara delle attaccanti laterali (Sorokaite 22, Tirozzi 20 e Santana 18), è stato decisivo, sotto la perfetta distribuzione di Bechis e grazie anche alla solita enorme Parrocchiale in ricezione (86% di positive) e in difesa. I due punti fanno un enorme comodo a Il Bisonte, che adesso può ripartire con rinnovata fiducia verso il finale del girone d’andata.

Il Bisonte Firenze-Pomì Casalmaggiore 3-2 (19-25, 25-27, 25-17, 25-22, 15-11)

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 22, Alberti ne, Bechis, Bonciani, Tapp 14, Santana 18, Di Iulio ne, Parrocchiale (L), Pietrelli, Miloš Prokopić 14, Tirozzi 20. All. Bracci.

POMÍ CASALMAGGIORE: Martinez 12, Napodano, Sirressi (L), Guiggi 13, Zeng, Pavan 23, Starcevic 3, Guerra 6, Zago 2, Lo Bianco, Stevanovic 12, Rondon 4, Zambelli ne. All. Lucchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Brave ragazze

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*