Questo sito contribuisce alla audience di

Una tradizione sfatata e il BISONTE mantiene la vetta!

IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 9, Focosi ne, Lotti, Giovannelli, Villani 12, Parrocchiale (L), Savelli ne, Pietrelli 18, Koleva 28, Bertone 9, Vingaretti 1. All. Vannini.

VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO: Giora, Gentili 2, Favretto ne, Ceron 9, Cumino, Medaglioni (L), Papa 15, Bertolini 8, Menghi 15, Porzio 14, Waldthaler. All. Bonafede.

Arbitri: Fretta – Pozzi.

Parziali: 25-15, 19-25, 25-12, 23-25, 15-8.

Non si interrompe la striscia di vittorie de Il Bisonte San Casciano, che contro la Volksbank Bolzano conquista il quinto successo di fila in campionato, ma soprattutto sfata finalmente la maledizione dei tie break: le azzurrine non ne vincevano uno da praticamente un anno, dal 3-2 al Frosinone del 26 dicembre scorso, dopodiché erano arrivate otto sconfitte di fila al quinto fra campionato e Coppa Italia. E i due punti servono fra l’altro per mantenere la testa della classifica, adesso in coabitazione con due squadre, visto che Monza ha vinto a Pavia 3-2 e Montichiari si è aggiunta sommergendo 3-0 Soverato. Certo, un piccolissimo rammarico per aver perso un punto c’è, ma il non aver perso ha già il suo peso, in attesa di un ciclo terribile che comincia la prossima settimana e che vedrà Il Bisonte affrontare in fila Pavia, Monza, Soverato, Vicenza e Montichiari, ovvero cinque delle prime sette della classifica. I lati positivi sono sicuramente la grinta con cui le azzurrine hanno portato a casa il tie break, le difese di Parrocchiale e i 28 punti di una immortale Koleva, mentre di negativo c’è ancora un po’ di discontinuità nella prestazione, come dimostra lo 0-6 nel quarto dopo aver vinto il terzo 25-12.

© RIPRODUZIONE RISERVATA