Una trattativa complicata ma non definitivamente saltata

E’ vero, la giornata di ieri ha segnato un bel passo indietro nella vicenda del rinnovo contrattuale di Gonzalo Rodriguez. Il capitano, tramite il suo procuratore, Josè Raul Iglesias, ha rifiutato la proposta della Fiorentina: un anno di contratto più opzione per il secondo e decurtazione del 25% circa dello stipendio, ovvero la stessa offerta fatta la settimana scorsa. Il giocatore era pronto a firmare il contratto annuale ma si aspettava di mantenere lo stesso ingaggio che percepisce attualmente: 1,2 milioni di euro netti.

Dopo i tuoni e i fulmini del procuratore del giocatore è arrivato il commento possibilista da parte della società che fa capire in sostanza che la trattativa è sì complicata, ma non definitivamente saltata. Il capitano alla fine potrebbe firmare lo stesso, accettando meno soldi nell’immediato, anche se ora c’è il pericolo che qualcuno possa bussare alla sua porta ingolosendolo con un’offerta economica superiore rispetto a quella viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Io mi incavolo con quei tifosi che non capiscono il senso e le motivazioni alla base delle esternazioni di Sousa. Lo volete capire o no che il trend impostato dalla società è un atto di resa? Il massimo possibile con il minimo sforzo, quando invece a Sousa, al momento della sua chiamata, è stata prospettata tutt’altra situazione. Allora: chi ha tradito chi? SVEGLIA!

  2. Albertoviolaclubroma

    I più vecchi come me ricorderanno la Sampdoria ca.pione d’italia , anno dopo anno cominciò a vendere i pezzi migliori comprando gente non all’ altezza di chi aveva venduto. Morale della favola retrocesse in serie B. Occhio gente!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*