Una vittoria da… Roma, dopo una valanga di beffe VIDEO

Ilicic contrastato da Fazio nell'area di rigore. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Più di qualcuno nel post partita di ieri ha avuto modo di sottolineare quando l’elemento della fortuna abbia inciso sulla vittoria viola sulla Roma: difficile dar torto a questo giudizio, visto specialmente il doppio episodio ravvicinato che ha visto prima il palo interno-fuori di Nainggolan e poi quello interno-dentro di Badelj. Questione di centimetri, decisivi in una partita che si avviava su un più corretto 0-0. Ma del resto il passato più o meno recente è pieno zeppo di partite finite allo stesso modo ma a partite invertite: nel gennaio 2010 la Fiorentina di Prandelli creò in lungo e in largo, sprecò e poi venne beffata da Vucinic a nove minuti dal termine. E che dire del doppio confronto al “Franchi” al primo anno di Montella: in Coppa Italia la Fiorentina colpì tre pali mentre Destro segnò il gol vittoria ai supplementari; in campionato i pali furono due (con rigore negato per mani di De Rossi) ed anche lì ecco il gol allo scadere di Osvaldo. Ed anche l’anno scorso il k.o. interno non fu limpidissimo, anzi tutt’altro: copioni già visti insomma ma che per una volta premiano il fronte viola.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Non capisco come possa essere un doppione il mio commento,pubblicatelo allora

  2. Allora pubblicatelo

  3. Che goduria rubate la partita alla Roma e siamo ancora in credito.

  4. Ci hanno rubato tante partite che quella di ieri sera e’ solo l antipasto,se c e’ un po’ di giustizia in Terra

  5. Ragazzi non ho Twitter divertitevi con quello…se lo merita eddaiiii

  6. Sto aspettando un twit dal procuratore di salah, ma non riesco a trovarlo. Qualcuno ne sa qualcosa?

  7. Quindi è ancora troppo presto per dire che “poggio e buca fa piano”!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*