UN’ANNOSA VERGOGNA

Dalla ristrutturazione per Italia 90 ad oggi il terreno di gioco di Marassi si è rivelato per quello che è e anche molte volte: un’autentica vergogna. Un manto erboso disastroso, un campo di patate, pronto a trasformarsi in una risaia alla prima, vera, intemperia. Per capirsi: la pioggia durante Genoa-Fiorentina è caduta molto forte, ma né più né meno di quella che abbiamo visto, tanto per fornire un esempio che possono capire tutti, al Franchi il 4 aprile 2015 in Fiorentina-Sampdoria. Ebbene allora il terreno di gioco di Firenze, anche grazie al lavoro di alcuni inservienti, va detto, resse benissimo alla grande quantità di pioggia e la gara fu portata a termine regolarmente.

Vergogna abbiamo detto, ma nessuno che intervenga per porre rimedio a questo disastro e il calcio italiano che continua a fare figuracce rispetto al resto d’Europa dove rarissimamente le partite vengono sospese, dove ci sono terreni di gioco perfetti, e non solo in campionati di prima fascia, dove la gente, particolare non secondario, non si bagna com’è accaduto ad alcune migliaia di persone presenti a Genova nelle file più basse dello stadio.

Ora si attende la decisione sul recupero della parte restante della gara, ma si attende questa notizia con un pizzico di preoccupazione: sia mai che anche quel giorno a Genova decida di scatenarsi un altro temporale!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Fosse solo per questo altro che vergogna..
    Cmq quest’ anno il campionato temo sará piú palloso del solito
    Juve vincerá alla grande…cercheranno di tener a galla a Roma…come abbiam giá potuto veder ieri…

  2. Sauro, sai che t’hai ragione. Si vede che l’acquata di Genova, ha allagato anche la mia memoria

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*