Questo sito contribuisce alla audience di

Un’approfondita analisi della stagione per tornare competitivi

In occasione dell’ultimo allenamento della stagione e in vista dell’ultimo impegno casalingo, prima di salutare la rosa che, per la maggior parte degli elementi, a partire già da lunedì, sarà impegnata con le rispettive nazionali, il Presidente Cognigni e il Direttore Corvino, oltre ai saluti, hanno avuto l’occasione per una leggera analisi con la squadra, lo staff tecnico, sanitario e organizzativo.

L’analisi è partita dall’inizio della stagione, quando la Società ha scelto di confermare, quasi nella sua interezza, un gruppo che per 4 anni consecutivi, è arrivato in Europa, completandolo con alcune alternative funzionali. Da qui il Direttore Generale dell’Area Tecnica è passato ad esaminare quanto fatto quest’anno dalla Fiorentina: si è evidenziato quanto di positivo è stato realizzato dalla squadra, con la vittoria del girone di Europa League, il superamento di un turno in più in Coppa Italia rispetto all’anno precedente e le vittorie in campionato contro squadre importanti come Juventus, Roma, Inter e Lazio, senza dimenticare i tre punti sfuggiti per un soffio con Napoli e Milan. Una stagione nella quale la Fiorentina, fino a 5 giornate dal termine, aveva subito solo 7 sconfitte e che, fino all’ultima giornata, è stata in corsa per il sesto posto a dimostrazione della bontà della rosa.

D’altra parte non sono stati nascosti anche gli aspetti negativi legati ai molti punti persi con squadre nettamente inferiori e il non essere riusciti a superare il turno di Europa League dopo essere stati in vantaggio di 2 gol a 45 minuti dalla fine. Tutto ciò in un clima spesso diviso, clima al quale comunque ha sicuramente contribuito la mancanza di continuità di risultati e alcune difficoltà comunicative.

Si è parlato anche della partita di domenica, contro il Pescara, partita alla quale la società tiene, sia per onorare il campionato e la stagione, ma anche per raggiungere quota 62 punti, un risultato che sarebbe comunque di tutto rispetto e in linea con le stagioni precedenti.

Infine è stato trasferito a tutti un messaggio per il futuro: sarà una Fiorentina con dei cambiamenti rispetto a quella attuale, ma di sicuro la squadra del prossimo anno sarà attrezzata e competitiva con la consueta volontà di andare oltre le proprie possibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. caro Corvino con il tuo ritorno hai disonorato una buona carriera, che brutta fine, un atto di dignità manda a c….re, i ciabattini e liberati da questa agonia,

  2. Questi 2 sono la rovina della Fiorentina.vogliamo essere competitivi?Allora cacciamoli via

  3. Il problema è capire cosa vuol dire tornare competitivi. Io per tornare competitivi intendo raggiungere almeno il quarto posto in campionato. Loro invece?

  4. Che bella la foto,
    sono STANLIO & OLLIO
    vero???

  5. Sarà attrezzata e competitiva ma dove stanno cedendo Berna Kalinic Badelj per poi sostituirli con i vari Pavoletti Tider Larsson e qualche altro giocatore scarso stile Corvino , hanno comprato un giocatore 26ne che gioca ancora in Brasile che di sicuro non è un fenomeno se no non gioca ancora li.
    Hanno preso un allenatore mediocre per il solo fatto che è stato esonerato dall’Inter e pur di rientrare accetta tutto quello che li propineranno , il mago del Salento ha buttato al cesso 20 ml e ne sta buttando altri con i vari Vitor Hugo , il brindellone Belga Grot i vari giocatori presi per due soldi che si riveleranno come l’anno scorso delle bufale e secondo questo signore saremo competitivi , ma mi faccia il piacere .
    Rifondazione bene via l’omo nero e il mago del Salento , dentro Salica Antognoni e Sartori .

  6. Un pezzo da Istituto Luce…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*