Un’insidia tutta italiana per Corvino

Le difficoltà per arrivare a Ferrari sono solo le ultime in ordine di tempo per quanto riguarda l’arrivo di calciatori italiani nella nuova Fiorentina, edizione 2016/17. E’ un’esigenza obbligatoria questa per la società viola, che da quel punto di vista è indietro sulla tabella di marcia e sui quattro calciatori da inserire nella lista dei 25. E’ un mercato però, quello nostrano, molto caro e con un budget ancora tutto da formare e da qui le insidie che il dg viola sta incontrando. E’ chiaro però anche che qualche operazione in tal senso andrà fatta, magari anche spendendo qualcosina in più, in attesa di sfornare qualche talento autoctono dal settore giovanile, con la speranza poi di riuscire a trattenerlo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Questi sono gli italiani che mi piacerebbe avere in squadra Bernardeschi – Rossi – Saponara – Giaccherini – Ferrari – Sirigu.

  2. Con questa proprietà dubito che si trattenga talenti appena sfornati li vendono non vendono oggi Bernardeschi perché ancora non c’è qualcuno che li spende ma se ci fosse qualcuno vedi come partirebbe , io so solo una cosa se vuoi vincere o provare nel farlo tieni i migliori e ne inserisci altri , se vuoi vivacchiare allora quello che stanno facendo è perfetto, il progetto dei DV è vivacchiare e non mi fregano nel discorso stadio , aspettano solo l’ok per poi vendere la società altro che pirotecnici discorsi sul essere più competitivi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*