Questo sito contribuisce alla audience di

Un’inversione di tendenza rispetto all’era Sousa

Un’inversione di tendenza rispetto all’era Sousa. Il Corriere Fiorentino commenta così la scelta di mettere in squadra un nucleo italiano compatto ed omogeneo di titolari. Sportiello in porta, Astori in difesa, Benassi a centrocampo, Chiesa e Saponara sulla linea dei trequartisti, in tutti i reparti si parla la nostra lingua. Un netto cambiamento rispetto all’ultima stagione, in cui gli stranieri della rosa erano l’80,3%: un dato che collocava la squadra fra le prime dieci esterofile fra tutti i campionati d’Europa.

Tra l’altro tutti questi cinque hanno anche l’obiettivo di convincere Ventura, il CT della Nazionale a puntare su di loro per il futuro. Questa è anche una stagione particolare che culminerà con i campionati Mondiali organizzati dalla Russia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. L’unica cosa che conta è che diano il massimo in viola. E che siano italiani o stranieri non conta, l’importante è che siano bravi e tengano alla maglia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*