Questo sito contribuisce alla audience di

Un’ipotesi talmente grottesca che… come la spiegheresti a Firenze?

Le parole dello scorso 20 gennaio, pronunciate direttamente da Nikola Kalinic, sembravano aver chiuso la questione Cina, prima delle fastidiose voci provenienti dalle stanze interne del Tianjin. Il club guidato da Cannavaro, oggi impegnato in amichevole contro il Pisa, non si sarebbe dato pace e vorrebbe tentare un nuovo, disperato, assalto all’attaccante croato, alzando magari l’offerta, nonostante il mercato chiuso in Italia. Così come è vero che la Fiorentina, come qualunque altra società, nulla potrebbe fare di fronte al pareggiamento della cifra della clausola, è altrettanto vero che senza il sì del diretto interessato la trattativa non potrebbe concludersi. E vista la decisione con cui Kalinic aveva chiuso la vicenda, siamo portati a pensare che per il Tianjin di spazio non ce ne sia proprio: la serietà del numero nove viola autorizza ad avere fiducia e, per quanto il calcio offra davvero tutto ed il contrario di tutto, un dietrofront sarebbe talmente grottesco da risultare davvero complicato da spiegare a tutta Firenze…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Toniviola56, guarda che la società anche a 45 ml l’avrebbe dato ai cinesi forse anche a 40 ml pur di fare un altra plusvalenza e putacaso i cinesi volessero pagare i 50 ml è sempre poi il giocatore nel decidere se andare o no , di sicuro Don Diego e il Gnigni sono stati spiazzati dal no di Kalinic , già si pregustavano un altra plusvalenza.

  2. Ma vogliamo capire che non c’è un problema di disponibilità o meno di Kalinic ma solo ed esclusivamente l’indisponibilita’ sin qui dei cinesi a pagare una clausola voluta e concordata tra Società e calciatore? Se i cinesi si decidessero a offrire i 50 milioni non c’è serietà che tenga perché a quel punto c’è solo da rispettare la clausola da parte di tutti e Kalinic parte

  3. Andate a leggere l’intervista fatta su Tuttosport a Junior su Cairo rispecchia fedelmente la nostra situazione ,Cairo dice Junior pensa solo ai soldi poi viene il Torino ed è la stessa situazione nostra Don Diego pensa solo ai soldi poi viene la Fiorentina .

  4. La nostra fortuna è che Kalinic è un uomo di parola se h detto che non ci va non ci va , cosa diversa su proprietà e dirigenza che già si pregustavano la plusvalenza dei soldi cinesi , ma sono rimasti buggerati dal no di Kalinic.

  5. Se la vendita di Kalinic fosse il lasciapassare per la cessione anche della società… Mi auguro sia fatta il prima possibile !!!!
    Meglio in B a testa alta che ricattati da questi speculatori !
    Forza Fiorentina e forza Firenze sempre !!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*