Valcareggi: “Montella ci lascia perché non può andare oltre il quinto posto qui. Babacar e Bernardeschi lo seguiranno”

Non certo uno scenario da sogno quello tracciato da Furio Valcareggi, che parla a Lady Radio dell’addio probabile di Montella, e non solo: “So che Montella ci lascia ma non ha squadra per il prossimo anno, sarà un divorzio consensuale. Montella non ha gradito qualche esternazione della curva ma non è quello che porta alla definitiva separazione, si celebra questa perché il tecnico ha visto che il quinto posto non ha accontentato nessuno e che serve intervenire sul mercato. Pare che gli sia stato risposto in modo non così generoso e questo ha fatto sì che le strade si separino, è un dispiacere enorme per me. La reazione verso i tifosi era lecito attendersela, anche perché lui istituzionalmente doveva difendere il gruppo. Mi dispiace che la società non l’abbia apprezzato, io l’avrei blindato; se prendiamo Donadoni non si tratta di un trionfatore, è un po’ troppo formale, poco “colorato” per Firenze. Alla base dell’addio c’è qualche delusione come Gomez, qualche giovane che andrà via come Babacar, perché due milioni non li può chiedere ma c’è una società che glieli dà. Ed anche Bernardeschi andrà via, verso la Juventus da Paratici, perché è sempre piaciuto loro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

34 commenti

  1. Ok, grazie Redazione. Un saluto

  2. Certo che se rimangono tutti e tre (e non sarebbe male) voglio vedere cosa dice questo fenomeno…

  3. D gn , con la juve hanno iniziato bene,
    X venti minuti hanno dato tutto e trovato pure il gol annullato ingiustamente, poi ha segnato la juve alla prima occasiome , i nostri si sono impauriti e sciolti,
    squadre come la juve , sono ciniche e cattive,
    la fiorentina non ha giocatori x impostare partita sulla difensiva, quindi hanno provato a giocarsela ma al gol subito si sono spenti, con esperienza e un paio di giocatori con 00 o classe potremmo eitare anche cio’ ,
    comunque essere eliminati da juve e siviglia che poi vincono i tornei nn è una vergogna

  4. Segue: Il Corvo (che non ho mai molto amato) non era fesso e se “odorava” un talento gli rinnovava, magari di anno in anno, anche a 3-4 anni dalla scadenza, con un leggero ritocco sull’ingaggio e quando ancora non lo conosceva nessuno avendo così sempre il coltello dalla parte del manico.
    Società di ragionieri, esperti di marketing e dilettanti… allo sbaraglio….
    Perdere a zero 2 giovani cresciuti con noi (Berna è alla Viola da quando aveva 9 anni e Baba 14) è semplicemente da DIMISSIONI!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*