Questo sito contribuisce alla audience di

Valdifiori: “Il pareggio di Firenze è stato importante, sul parapiglia finale…”

Mirko Valdifiori è intervenuto a margine della cena natalizia organizzata dal Centro di coordinamento Empoli club, dove ha partecipato tutta la rosa della squadra nonché staff tecnico. Secondo quanto appreso da calciomercato.com, il centrocampista ha analizzato così l’ultima di campionato che ha visto l’Empoli chiudere il 2014 con un importante pareggio in casa della Fiorentina: “E’stato un punto importante soprattutto perché ottenuto in un derby così sentito, che non veniva disputato da tanti anni. Qua ad Empoli ci tenevano, anche noi ci tenevamo a non perdere e dopo l’uno a uno abbiamo avuto anche le occasioni per vincere la partita. Siamo contenti del punto ma soprattutto della prestazione. In questi sei mesi abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti, non dobbiamo però mai abbassare la guardia”. Ha fatto parlare poi, anche tramite i social network, la tensione rilevata a fine gara proprio contro i viola e a proposito di questo Valdifiori spiega: “In ogni gara c’è sempre tanta adrenalina in campo che si viene a creare soprattutto nei minuti finali perché con la fatica ci sta che uno perde un po’ la calma. In un derby poi certe sensazioni e certe emozioni possono raddoppiarsi. Nel finale di gara con la Fiorentina c’è stato un po’ di parapiglia, una mezza rissa però è finita lì, a fine partita ci siamo stretti la mano con i nostri avversari. Mchedlidze ha sbagliato a prendere per il collo Borja Valero ma anche quest’ultimo aveva sbagliato a rincorrere per il campo Zielinski con la palla ancora in gioco. Abbiamo sbagliato un po’ tutti ma tutto è per fortuna rientrato a fine gara”.Infine conclude smentendo indiscrezioni di mercato che lo vedrebbero nelle mire del club viola: “Non so nulla di tutto ciò. Me l’avevano chiesto anche prima del derby ma ripeto che non sono a conoscenza di niente, penso solo all’Empoli, lavoro giorno dopo giorno per la squadra azzurra e di quello che sarà del mio futuro non lo so”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA