Vecino: “Appena la Fiorentina mi ha cercato non ci ho pensato un secondo di più. Studio Busquets e Kroos per diventare come loro”

Vecino imposta l'azione. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il centrocampista della Fiorentina e dell’Uruguay Matias Vecino ha parlato così in un’intervista a fifa.com: “Appena mi si è presentata l’opportunità di giocare in Italia non ci ho pensato due volte. A Empoli, sotto la guida di Sarri ho giocato in maniera continua, come ora alla Fiorentina dove Paulo Sousa gioca con due centrocampisti davanti alla difesa. Per non cambia, mi piace inserirmi nell’area avversaria. Paragoni con Sergio Busquets e Toni Kroos? Non so se sono lo stesso tipo di giocatore, ma li osservo e cerco di imparare. Non sono forti fisicamente, ma sono bravi nel possesso palla perché leggono bene il gioco e si trovano spesso al posto giusto. Per puntare ai Mondiali noi dovremo battere il Brasile e ottenere qualcosa contro il Perù. L’ideale sarebbe mantenere un certo distacco con le squadre che stanno sotto di noi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Hahahaha sogna sogna che sei scarso forte…Allora Joao Mario vuole diventare Maradona

  2. Si è spento pure lui…….ma daltronde con lo psicopatico portoghese chi non si spegnerebbe???

  3. Dopo Berna e chiesa è lui da tenere.
    Ovviamente bisognerebbe rinnovargli il contratto ad almeno 2 ml…
    Dunque non avverrà mai…
    Poi lo facessimo giocare in un centrocampo a 3 segnerebbe come parolo…

  4. Vola basso dammi retta……………….

  5. Kroos 😉

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*