Vecino: da uomo di Sarri a uomo di Sousa. Insostituibile per entrambi

All’Empoli Sarri non ha mai rinunciato a Vecino e, come hanno detto anche dal club toscano, proprio l’uruguaiano era l’anima del centrocampo, tanto che Sarri ha tentato il tutto per tutto per portarlo a Napoli ma la Fiorentina ha capito il tesoro che aveva in casa e non ha ceduto, neanche di fronte ad offerte importanti. Montella non stravedeva per il centrocampista tanto da non voler puntare su di lui, Sousa invece si è allineato al pensiero di Sarri e infatti Vecino è diventato uno dei titolari della Fiorentina, un giocatore che in campo si fa sentire e che nelle gerarchie del tecnico portoghese ha addirittura scavalcato il ben più titolato Mario Suarez. Ora i viola si godono un Vecino cresciuto anche rispetto alla passata stagione con la consapevolezza che può dare ancora di più mentre Sarri si è arreso e potrà vedere il suo giocatore prediletto solo da avversario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*