Vecino e una cessione “ad oggi da escludere”. Contatti col Napoli reali. La situazione

Vecino Barcellona 2

Vecino Barcellona 2

Matias Vecino è l’ultimo nome in casa Fiorentina che fa tanto parlare in chiave mercato. Cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza sulla base di quello che abbiamo appreso in giornata anche parlando con l’entourage del giocatore stesso. La Fiorentina non ha alcuna intenzione di vendere Vecino, così confermato anche dallo stesso Andrea Della Valle quando dopo il Milan parlava di una squadra fatta al 99% escludendo nuove cessioni di rilievo. Posizione sposata anche dall’entourage del giocatore che dice: “Ad oggi possiamo escludere la sua cessione”. Ma il Napoli c’è, vero e confermato proprio dai suoi procuratori, ma i partenopei sino ad oggi si sono scontrati contro il muro della Fiorentina intenzionata a trattenere il giocatore anche di fronte a cifre davvero importanti. Vecino non fa problemi, l’occasione di giocarsi un posto in viola lo stimola e non ha manifestato la voglia di andarsene da Firenze, certo è che se Fiorentina e Napoli dovessero trovare un accordo per la cessione non sarebbe lui a mettere i bastoni tra le ruote.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. I Della Valle la VIOLA sono costretti a GESTIRLA……finchè non si presenterà qualche sceicco per acquistarla.Ma di sceicchi non se ne vede l’ombra perchè con i suoi 30 mila spettatori il gioco non vale la candela. Quindi ….o ti mangi questa ministra o ti butti dalla finestra….Intanto i ” grossi nomi” non prendono neanche in considerazione “l’ambizioso progetto dei DELLA VALLE e fanno di tutto per andar via…………..

  2. A Diego la viola gli serve come una bella vetrina, roba che come azionista della RCS non avrebbe mai e poi mai. E’ uno a cui garba mettersi in mostra . Ma a fornte di tutto questo, investimenti VERI per la società specie in questi ultimi anni quasi zero. E con una squadra che l’ha portato spesso nei primi posti, grazie a chi ha lavorato per lui. Lui vuole il centro commerciale o nisba. O ti pare che gli altri presidenti ci guadagnino ? Ci perdono tutti. Evidentemente un ritorno c’è.

  3. Stefano…forse non hai capito. Io non dico che I DV si mettano in tasca in nero quello che entra in società. Ma mi pare ridicolo anche che tu pensi che una squadra di calcio si possa dirigere come una azienda. Come se i risultati fossero certi, e non ci fosse una palla che gira di mezzo. Ti dico solo che a fronte di una disponibilità economica enorme, questi vogliono solo fare un investimento, e della viola gliene frega meno che nulla. Se la son presa con 600mila euro, tanto per dire..

  4. Vecino e’ la riprova che i giocatori giovani vanno mandati a farsi le ossa nei club bravi come l’Empoli. E quindi pensiamo a Rebic e compagnia se non e’ il caso di farli fare un po’ di esperienza continuativa, visto che poi li riprendiamo valorizzati.. comunque per vecino per 15 mio a mio parere si puo’ fare visti che lo vuole il Napoli il cui allenatore Sarri lo conosce bene per la sua permanenza a Empoli

  5. Vecino è un centrocampista dinamico , tecnica discreta, buon tiro da fuori area, difensore a centrocampo. Attualmente ci sono pochi centrocampisti come lui . Perchè venderlo ???? e se viene venduto con chi potrebbe essere rimpiazzato a cifre modiche ????Piuttosto la Viola gli ha prolungato il contratto in scadenza nel 2016 altrimenti sarebbe un problema

  6. Certo FILIPPO,tutti i proprietari dei club calcistici fregano soldi dalle loro squadre e se li mettono in tasca. Come fanno? Semplice. Cedono il calciatore in nero e poi truccano i bilanci per spiegare come hanno fatto a dare il giocatore in questione ad altra società ed infine corrompono la finanza che fa finta che sia tutto regolare,e poi minacciano l’organo di vigilanza,ed infine,dato che è impossibile stornare soldi dalle società sportive,se non facendo finta di sponsorizzarle ( sulle maglie Viola avrai notato che campeggiano le scritte “Hogan,Tod’s e Fay”,da anni e anni),trasferiscono i soldi nelle loro tasche. Mi sembra tutto logico. Infatti in questi 11 anni di A,la società avrà incassato tra cessioni,diritti TV,abbonamenti,sponsor e biglietti,almeno 1 miliardo di euro,e ne avrà spesi un quinto,perché di solito a Firenze i calciatori arrivano gratis,e non vogliono nessuno stipendio,mentre le iscrizioni a coppa Italia,campionato e coppe europee saranno di due o tre mila euro annue,il settore giovanile costa zero,l’affitto del Franche e’ di 600 euro al mese (col condominio pagato),le tasse non esistono ed i vari allenatori hanno sempre avuto il più basso ingaggio lordo della serie A(mille,mille e duecento euro al mese). È così che i DV hanno costruito un impero della moda mondiale,cosa credi? Loro,prima di rilevare la Fiorentina,avevano un ditta artigiana con dieci dipendenti,e abitavano in periferia di Macerata (zona case popolari).

  7. La questione e’ molto semplice,se pensiamo che Vecino abbia il potenziale per diventare un top player ce lo teniamo,altrimenti ben vengano 15 mln.

  8. Vendere bisogna vendere per vincere

  9. Ritengo Vecino un giocatore FONDAMENTALE, anche se non parte titolare (Suarez, Borja, Badelj sono tutti e 3 ottimi centrocampisti) io non me ne priverei anche per la sua duttilità: mediano, mezzala, trequartista, può fare tutto più che bene ed ha 24 anni. Con 10/15 milioni nonostante chi dice il contrario al momento non c’è di meglio…

    Lo darei via se si può migliorare la squadra e sarebbe fattibile solo in uno scambio con Mertens (lui a sx, Berna a dx) e Jorginho in prestito con riscatto.

  10. Emanuele viola

    se lo teniamo facciamo bene ma facciamo bene pure a darlo via a 15 milioni solo a gennaio .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*