Vecino ha detto NO alla Champions League per la Fiorentina

Vecino imposta l'azione. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

C’è sicuramente un legame tra Matias Vecino e la Fiorentina e vogliamo credere fino in fondo che questo legame sia molto solido. L’uruguaiano del resto ha un contratto fino al 2021 con i viola e in estate, quando c’è stato da mettersi di traverso, lui la sua parte l’ha fatta. “La mia idea era di restare in maglia viola, non ho mai pensato di andare via, ho ancora tante cose da fare con la Fiorentina” ha detto il giocatore giusto ieri. E per farlo prima ha sperato che nessuno pagasse la clausola inserita nel suo contratto e poi, scaduta quella, ha saputo dire di no anche a chi gli ha offerto la Champions League, in particolare al Napoli dove c’era, tra l’altro, il suo pigmalione Sarri.

Una storia destinata a protrarsi dunque. Intanto l’uruguaiano è in fase di recupero dopo l’infortunio muscolare che lo ha costretto a saltare qualche gara. Contro il Milan lo si è rivisto in campo, anche se per uno spezzone, e questa sera potrebbe invece partire fin dall’inizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Questo nel giro di un anno e mezzo se lo contenderanno diverse big, garantito. Matias grande giocatore e splendida persona!

  2. Onore a Matias Vecino!

  3. Michele da Milano

    Vecino ottimo giocatore per una squadra del livello attuale della Fiorentina. A Napoli avrebbe fatto molta fatica a giocare. Credo che il no sia dipeso da questo

  4. Vecino è il mio Presidente sfV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*