Questo sito contribuisce alla audience di

Vecino: “Io e Borja Valero faremo benissimo all’Inter. Vorrei segnare una doppietta all’esordio come Recoba…”

Vecino avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’ormai ex centrocampista della Fiorentina Matias Vecino parla a proposito della sua nuova avventura in nerazzurro a InterChannel: “Sono felicissimo di essere qui nell’Inter e voglio allenarmi subito con la squadra. Sono un paio d’anni che sono qua in Italia: ho l’età giusta e l’esperienza giusta e spero sia una buona avventura per me. Borja Valero oltre a un grande giocatore è una bravissima persona e farà bene qui perché ha grandissima qualità. Recoba è stato uno dei migliori giocatori uruguayani negli ultimi tempi, e ho avuto la fortuna di giocarci e vincere un titolo in Uruguay. Dopo la notizia dell’Inter è stato tra i primi a chiamarmi e devo solo ringraziarlo. Non sarebbe male partire con una doppietta come lui, ma è importante cominciare in maniera positiva. Per tutti i ragazzi della mia età il punto di riferimento è Zanetti: oltre che sudamericano ha fatto la storia qui all’Inter sia fuori che dentro al campo. Saluto tutti i tifosi dell’Inter e spero di essere all’altezza di questa grande maglia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Io spero invece di fare doppietta …….ti debba mettere a posto i legamenti un luminare del ginocchio …….compreso borya e il biondino…….mercenari di m….

  2. Giogetto preso atto che non avremo mai ambizioni e non saremo mai organizzati come altre squadre, come tu dici, e aggiungi che non ci dobbiamo affezionare ai giocatori mercenari, invece a chi dobbiamo affezionarci? Ad una proprietà di marchigiani che con Firenze non si è mai mescolata , che ha sempre venduto i migliori, che ha distrutto una squadra intera cacciando anche chi sarebbe restato, che ha indebolito una squadra prima in classifica, non acquistano nessuno , che da 15 anni agisce solo per guadagno, soldi, plusvalenze, buchi di bilancio….. Ma hai capito chi sono i mercenari????

  3. pico della girandola

    Vabbè, anche qualcuno dei nuovi arrivati in viola ha già dichiarato che Firenze è un punto di partenza per arrivare a club che partecipano stabilmente alla champions! E’ l’ennesima dimostrazione che i calciatori giocano solo per se stessi, il club e i compagni sono solo un veicolo per arrivare a risultati propri. Grazie alla legge Bosman che vorrebbe che gli sportivi fossero come gli attori, un contratto per un film e poi liberi. Il problema nel calcio è che hanno mischiato questa possibilità/opportunità con IL COSTO DEL CARTELLINO, se viene abolito questo va bene, altrimenti non va bene per niente!

  4. Giogetto veramente Borja e Gonzalo hanno avuto parole d’affetto per i tifosi e fatto capire che il nuovo comparto sportivo(Corvino) non credeva in loro e per questo il loro addio. Gonzalo poi era in scadenza .
    Ad ogni modo che devono dire alle presentazioni? Sono professionisti e altrove prendono più soldi ed hanno un club molto più competitivo che ambizioni degli altri club sono chiari che dichiarano gli obiettivi mentre qui giocoforza si parla al massimo di far bene ma non puntiamo all europa league o ai primi r posti e quindi solo dai fatti vedi vere ambizioni e quindi i giovani come Bernardeschi e Vecino con addio hanno fatto salto avanti per la loro carriera non certo per i soldi ma ad ogni modo vecino premdeva solo un milione ed aveva clausula a 24 mln quando solitaments i giocatori vogliono di ingaggio il 10% della clausula

    Con tutti i soldi tagliati dagli ingaggi e le cessioni a Vecino potevi dargli ingaggio intorno ai 2 mln che merita e temerlo ma se avevi ambizioni.
    Nell ‘annk del mondiale e con prime 4 cje vanno in champions con voglia e ambizione era facile tenerlo.gli adeguavi ingaggio e gli dicevi importanza di questa stagione per lui e per la viola.se proprio le cose nn andavano e nn si tornava ad un certo livello tra un anno se ne riparlava é ancora giovanissimo.

  5. Dichiarazioni scontate per un giocatore che si presenta on una nuova società. Preoccupiamoci di chi prenderemo per sostituirlo.

  6. Le dimostrazioni di affetto per la Viola dei vari Gonzalo, Valero, vecino e Kalinici dovrebbero smorzare il disappunto di quanti incolpavano la società e Pantaleo di quanto stava succedendo. Sono solo mercenari, non meritano affezione dei tifosi: saranno TUTTI disposti ad andarsene in squadre più ricche e meglio organizzate. La Fiorentina non lo sarà MAI e anzi il divario andrà ad aumentare.

  7. Intelligenza….. merce rara tra i calciatori

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*