Vecino, l’esordiente già inamovibile

Nel giro della Celeste, la nazionale dell’Uruguay, da pochi mesi ma già diventato una pedina fondamentale per la squadra di Tabarez: Matias Vecino si appresta ad esordire nella sua prima Coppa America nella notte tra domenica e lunedì, contro il Messico. La stampa del suo paese lo inserisce infatti nel centrocampo titolare, al fianco di vecchie conoscenze del nostro calcio come Alvaro Gonzalez ed Arevalo Rios. Vecino proverà dunque a prendersi subito una grande soddisfazione a livello internazionale, con una squadra che in attesa di Suarez punta già in alto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Cisko, Borja sulla linea dei mediani, perde tanto, ma come vertice alto di un centrocampo a tre (la vecchia mezz’ala) è molto più decisivo. Chi lo definisce un “todocampista” in questo senso nn gli fa un piacere perché lo spagnolo può anche sacrificarsi a fare il mediano, ma mediano nn è. Discorso analogo si può fare per Bernardeschi tornante o lo stesso Vecino mediano, se li metti più avanti, ti porterebbero tanti assist e gol in più. Il problema è sempre la coperta troppo corta, serve almeno un paio di centrocampisti centrali in più e almeno un tornante.

  2. E cosa fa Borja?
    Aperture? Cambi di gioco? Passaggi filtranti? Tiri in porta? Contrasti decisi?
    Forse mi sono perso qualcosa???
    Borja mi sembra solo un mezzofondista troppo innamorato di sè stesso che rallenta il gioco troppe volte!!!

  3. Vecino con Berna dev’essere il primo degli incedibili non per questo si deve vendere Borja che il suo lo fa sempre e bene. Semmai potremmo cedere Badelj Mati Tomovic e comprare senz’altro Giaccherini e almeno3 difensori forti

  4. Se viene ceduto è un delitto.

  5. Solo chi il calcio lo guarda ma non lo capisce, non si rende conto di quanto sia forte Vecino e quanto margine di miglioramento abbia.
    Vecino è il nostro giocatore inamovibile.
    Piuttosto bisogna cominciare a pensare di disfarsi di Valero adesso o alla fine del prossimo campionato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*