Vecino: “Mancava Badelj ma c’era Suarez, che ha fatto una buona partita. Squalifica? E’ brutto perché avrei voluto rigiocare subito”

Vecino Roma 2

Questo il commento di Matias Vecino in zona mista: “Non c’erano spazi, penso che il gol abbia facilitato il lavoro del Milan che ci aspettato e poi ripartiva. Ci è mancato qualcosa negli ultimi metri perché abbiamo tirato poco. Abbiamo uno stile che ci permette di controllare la partita, che a volte viene meno. Dobbiamo ripartire dalla prossima partita per fare bene. Assenza di Badelj? Abbiamo altri giocatori importanti, oggi ha giocato Mario che ha fatto una buona partita. E’ difficile per uno che gioca poco trovare poi il ritmo all’improvviso. Quando prendi gol subito, la partita è in salita ma non dobbiamo trovare scuse e ripartire lavorando in vista del Torino. Squalifica? Mi dispiace perché quando si perde si vorrebbe rigiocare subito e invece mi tocca aspettare quindici giorni. Mi allenerò al massimo in vista del prossimo impegno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Ieri con il Milan e prima con la lazio mi è sembrato di rivedere due partite Montelliane.

  2. Speriamo di fare altri punti in classifica per avere la sicurezza di restare in A.

  3. DOMENICA SENZA ALONSO, VECINO E BADELJ, GIOCHERA’ LA SQUADRA PRIMAVERA CHE TUTTO SOMMATO NON è TANTO INFERIORE! PENSATE ALLA SECELLERATAGGINE DI QUESTA SITUAZIONE:ERAVAMO SECONDI AD UN PUNTO E CI SIAMO GIOCATI TUTTO PER NON ESSERE STATI CAPACI DI PROGRAMMARE TRE ACQUISTI CON 4 MESI DI TEMPO.UNA COSA TROPPO STUPIDA PER SSERE VERA.POI E’ USCITA L’INTERVISTA A GNINI CHE HA FATTO TRAPELARE CHE FORSE ENTRARE IN CL POTEVA ESSERE RISCHIOSO PER IL BILANCIO (IL FETICCIO) E ALLORA, ADESSO E’ TUTTO CHIARO!

  4. Ma dopo la sosta non siamo più gli stessi. Ora dove si trova un sostituto di MARIO SUAREZ ? Purtroppo la difesa si commettono troppi errori RONCAGLIA,TOMOVIC E LE INSICUREZZE DEL PORTIERE. Cmq il mercato va fatto lo stesso dobbiamo comprire le lacune e ora a GENNAIO è DIFFICILE. Dai giocatori si sente che vogliono rimanere nelle zone alte della classifica ma i giocatori devono dimostrarlo con i FATTI se continuiamo così così si rischia di arrivare 6 sesti occorre invertire il ritmo di marcia.

  5. Siamo tornati al gioco del passato. Bisogna cambiare registro. a livello di assenze niente alibi.

  6. Purtroppo quando si fa possesso palla lento ti esponi e ogni fallo tattico ti fa rischiare ammonizioni. Èuna spirale che si innescava anche ai tempi di Montella nei periodi in cui la squadra aveva cali di ritmo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*