Questo sito contribuisce alla audience di

Venuti conferma: “Se la Fiorentina chiama farò di tutto per dimostrare ma forse è meglio fare il protagonista a Benevento”

Lorenzo Venuti, terzino del Benevento in prestito dalla Fiorentina

Come già anticipato dal suo procuratore a Fiorentinanews.com, lo stesso Lorenzo Venuti ha lasciato intendere a Radio Bruno di mirare più ad una permanenza in Campania, che non ad un ritorno immediato a Firenze: “Quello che mi porto di più bello è il gruppo e lo spirito che abbiamo costruito a Benevento, l’attaccamento alla maglia e a quello che in realtà non era un obiettivo. Nel mirino avevamo la salvezza, poi pian piano ci siamo resi conto che potevamo sognare anche più un grande. Dall’inizio sapevo comunque che di individualità ce n’erano, l’affinità nella squadra c’era già. Tanti fiorentini in A? Quest’anno da noi, oltre a me a mister Baroni, c’erano anche Buzzegoli, Camporese e Cragno, per cui più fiorentina di così non si poteva. Ho parlato anche con mister Semplici, c’erano Mancini e Fazzi a Perugia, che sono usciti contro di noi. Se andrò in ritiro a Moena? Sicuramente se accadrà mi giocherei tutte le carte per dimostrare di poterci stare. Forse però la scelta migliore sarebbe giocarmi l’annata di Serie A con il Benevento,m perché penso che ci sia più possibilità di mettermi in mostra. Sarebbe un onore rappresentare questa squadra e questa città nella massima serie. La Primavera viola? Li ho seguiti, sono veramente contento per il mister, perché se lo merita, ma anche per la società, perché la mia annata arrivò sempre in vicino al traguardo nelle varie competizioni, senza però centrare successi. La mia crescita? Mi auguro di proseguire e di fare un’altra annata da protagonista come questa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Cmq supercazzole a un paio di fenomeni a parte, il ragazzo ha dei margini interessanti pronto x quello si presume dovrà essere il campionato della viola sicuramente no, ergo rinnovo del prestito secco e del contratto, non vedo perché non fargli sentire l’appoggio sia societario sia dei tifosi, prodotto nostrano da valorizzare

  2. Venuti lo conosco , e per me è pronto…cagata…smentita!

  3. Resta

  4. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    Sì ch’io fui sesto tra cotanto senno
    09/06 20:47 at 20:47
    Se in Fiorentina ( cioè Corvino ) hanno deciso , bontà loro , che Venuti non sia pronto per la serie A voglio sperare almeno che rinnovino il prestito con il Benevento per misurarlo ulteriormente.
    Insomma che non se lo lascino scappare .
    Venuti lo conosco , e per me è pronto , Gaspar mai visto …spero sia più funzionale.

    Meno male via …almeno una ( con qualche ora di anticipo ) l’ho azzeccata !
    Adesso spero in Corvino

  5. Venuti deve farsi prossimo anno al Benevento e poi si vedrà. Magari allungargli il contratto ora sarebbe una mossa intelligente,ma ne dubito

  6. Boh chissà cosa ne pensano @s69 e il suo amico… ridicoli loro si che parlano di calcio

  7. Magari mi sbaglio ma l’ideale sarebbe fargli fare un anno da titolare in seria a con la maglia del benevento. Conosce ambiente e potrebbe giocarsi al meglio le sue chance. Gli farebbe bene ciò e se la viola crede in lui a maggior ragione dovrebbe optare su ciò e rinnovandogli il contratto adesso e garantendosi il suo ritorno in viola(prestito secco. Controriscatto. Premio di valorizzazione x il benevento etc).
    La questione del rinnovo sarebe importante x evitare che se va bene fa la fine di neto o lajic…
    O di babacar che in tanti si lamento che guadagna tanto ma alternativa era perderlo a 0 mentre se lo cedono oggi nonostante stagione opaca comunque ci ritornano con gli interessi.

    Il succo e non conta se il salto di livello lo fa a qui o a benevento dove cmq non rischia di bruciarsi o perdere un anno in panca ma se ci credi nn ti riduci come con bernardeschi o ogni caso che aspetti la comsacraziome definitiva e non il momento in cui é facile che avvemga x decidere.

  8. Credo che mandarlo a benevento già per la preparazione estiva sia l’ideale per fargli tenere il contatto con l’ambiente vissuto già quest’anno.. Fa parte del suo percorso questa sua esperienza in A raggiunta grazie anche alle sue prestazioni, ed essere decisivo da terzino non è da tutti!
    Le idee sue e del procuratore sembrano chiare andando in questa direzione..
    L’anno prossimo troveremo un giocatore molto più pronto per giocarsi le sue chanche in maglia viola..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*