Verdù, manchi solo tu

image

Paulo Sousa ‘il trasformista’ dopo tre giornate di campionato ha praticamente già utilizzato tutta la rosa a disposizione fatta eccezione per i portieri Sepe e Lezzerini e il centrocampista, tra gli ultimi arrivati, Verdù. Chissà che il suo turno non arrivi giovedì quando al ‘Franchi’ arriverà il Basilea per la prima gara di Europa League. Dello spagnolo si sa ben poco ma certamente in mezzo al campo Sousa ha tante possibilità e forse anche per questo ancora non ha trovato spazio al contrario, per esempio, di Kuba che dopo nemmeno una settimana intera di allenamenti è stato gettato nella mischia contro il Genoa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. L intelligenza di Sossa si nota anche per questo , in tre settimane sta creando un gruppo coeso al quale fa capire che tutti sono importanti allo stesso modo e che ha bisogno di tutti quanti..

  2. Beh,BOBBO,che Bagadur giochi qualche spezzone di Europa League lo trovo difficile,visto che il ragazzo non è stato inserito nella lista UEFA. E poi per MAO,Lezzerini fa il terzo portiere e,notoriamente i terzi portieri giocano poco o niente,Bakic è rimasto solo perché si è infortunato(era già pronto per andare a giocare altrove e ci andrà a gennaio),Sepe avrà le sue occasioni,forse già da giovedì in EL,e Baez è un ragazzino del ’96 arrivato dall’altra parte del mondo il 30 di agosto,penso che abbia bisogno di qualche mese per entrare nell’ottica di una nuova vita in un nuovo campionato di una nazione che dista diecimila chilometri dalla sua patria. Ovvio che quello con più chance di giocare (parlo di chi ancora non ha messo piede in campo,ma siamo solo a tre partite ufficiali),sia Verdu’ Fernandez,che ha 32 anni,è spagnolo ed ha esperienza da vendere.

  3. Diakhaté giocherà di sicuro come Bagadur almeno qualche spezzone di match di Europa League, gli altri mi da che guarderanno dalla tribuna almeno per ora

  4. Sepe,Lezzerini,Bagadur,Bakic,Diakhatè e Baez saranno contenti di sapere che non giocheranno mai per tutta la stagione……alla pari di Iakovenko

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*