Questo sito contribuisce alla audience di

Viali: “Ai miei tempi la presenza di Diego Della Valle era costante. Sousa mi ha incuriosito fin dall’inizio, Gonzalo…”

Diego e Andrea Della Valle e il presidente esecutivo Cognigni in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

William Viali, ex difensore della Fiorentina, è intervenuto a Radio Blu: “E’ stato piacevole tornare sul prato del Franchi e ricordare quella promozione in Serie A. L’atmosfera durante la gara era condizionata dall’ambiente delle ultime settimane. Quando ero a Firenze la presenza di Diego Della Valle era costante, c’era una certa gerarchia all’interno della società. Dalla promozione in poi Andrea Della Valle ha preso campo, diventando sempre più partecipe. Le parole del patron viola sono dettate dall’amarezza, io me lo ricordo come una persona molto ambiziosa e desiderosa di riportare la Fiorentina ad alti livelli. Probabilmente lui ritiene che la città non gli riconosce tutti i meriti. Paulo Sousa mi ha incuriosito fin dall’inizio, mantenendo sempre un’idea di calcio ben definita. Fino all’uscita dall’Europa League la stagione della Fiorentina era positiva. Pioli è un allenatore esperto, conosce bene la Serie A e lo ritengo un profilo giusto. Gonzalo Rodriguez? E’ una questione complessa: il tempo passa per tutti, l’argentino era una delle certezza della difesa viola. La Fiorentina perde un giocatore carismatico, all’interno del gruppo era importante ma sotto questo punto di vista credo che sia cresciuto molto Astori“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*