VIDEO FN: “Sousa realista o sognatore”…e parte la polemica coi giornalisti

Tra tentativi di chiarimento e polemiche. Durante la conferenza stampa di quest’oggi, Paulo Sousa è ritornato sulla frase “l’anno scorso sognavo ed ero ottimista. in questa stagione mi hanno portato alla realtà che è più forte dei miei sogni” che ha caratterizzato la vigilia del match col Bologna. E c’è stato uno bello scambio di vedute con alcuni giornalisti presenti…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. l’interviste di sousa sono complicate, sousa e’ una persona complicata, parla e parla, e fatica a parlare in italiano, e con quelle mezze parole si complica la vita.

  2. Bravo Dark . Non riesco ad aggiungere altro. Perfetto.

  3. Nonostante i desideri di Drack continueremo a leggere e sentire questa lobby. Giornalai incapaci tutti proiettati a fare gli opinionisti. Sempre pronti a difendersi con la loro onesta (??????????) intellettuale. Invece è solo pochezza . Questa situazione non è solo a Firenze ma generalizzata in tutta Italia . Purtroppo a Firenze abbiamo il peggio del peggio. C’è ne dobbiamo fare una ragione e rassegnarci. Così è ……..se vi pare

  4. Sai domani che titoloni…..sulle varie radio fiorentine cominciano dalle sette fino a sera, ma cosa mai ci sarà da dire tutto il giorno sulla viola, è logico che poi debbano inventarsi le notizie. Parlare meno e meglio no?

  5. I giornalisti sportivi italiani, e non solo a Firenze – anche se Firenze è nei primissimi posti, soprattutto se si fa riferimento ai giornalisti sportivi della ‘vecchia guardia’, detti anche gli ‘elefanti del risultato’ – sono una delle rovine del calcio italiano, e probabilmente la più sottovalutata. Non è solo colpa loro, non completamente almeno, seguono le orme degli antenati, che però ora non sono più, e ci sarebbero vie nuove da seguire. Invece no, prendono il peggio degli antenati e ci aggiungono il peggio dell’odierno, dagli antenati hanno ereditato la schiavitù del risultato, dal presente l’isterismo cronachistico, il risultato è una analisi calcistica isterica, poco obiettiva, e poco competente, in compenso assai romanzata, ma romanzata assai male, per cui si parla meno del calcio sul campo e più di romanzi e di psicologia. Il problema è che i giornalisti sono pessimi romanzieri, altrimenti avrebbero scritto romanzi, e anche pessimi psicologi, dato l’ego preponderante che li caratterizza e i pregiudizi che il più delle volte gli annebbiano la vista. Ma sono loro a determinare il clima isterico e incompetente primo responsabile di tanti mali del nostro calcio. Si spera che le nuove generazioni di giornalisti sportivi imparino a staccarsi da una tradizione decrepita e trovino vie nuove. Ma l’uomo non cambia, le categorie umane non mutano, quindi ottimista non sono. Quello di Sousa e della diatriba ‘sogni/realismo’ è solo una puntata della idiozia cronachistico-isterica con spruzzate di romanzieristica dell’odierno calcio italiano, un episodio, che Sousa si poteva evitare, avendo imparato a conoscere, almeno spero, gli ‘animali’ con cui ha a che fare. Non tutti ‘animali’, ci mancherebbe, assolutamente non tutti. Ma si spera che i giovanotti promettenti e competenti scalzino quanto prima questi elefanti che non servono più a nessuno, se non a sè stessi. Spazio alla competenza, e fuori la romanzieristica del risultato.

  6. Trovo veramente patetiche le difese d’ufficio dei giornalisti. Si vuole sempre creare delle false polemiche, si ripete sempre come un mantra la storiella che Sousa sarebbe demotivato – e poi in campo lo vediamo urlare e incitare i giocatori – .La delusione rispetto al mercato di gennaio, ma anche di questo mercato è di tutti noi tifosi, ma la squadra con tutti i suoi limiti sta facendo come altre squadre, ad esempio come il Torino, ma i viola hanno una partita in meno, ma nelle altre squadre non ci sono polemiche, a Firenze sì.

  7. Lo dico da anni…..
    Il male della fiorentina sono i Giornalisti ( giornalai!!!). Fossi nei della Valle vieterei a tutti i tesserati di rilasciare dichiarazioni .
    Forza Viola sempre!!!

  8. Piccola annotazione, le uniche che hanno protestato son le donne, con la Sarà Meini sugli scudi, state tranquilli che i cuor di leoni che hanno taciuto, imbastiranno fior di trasmissioni su questa cosa, millantando reazioni leonine in sala stampa. Gli altri (i soliti) nn perderanno occasione per montare campagne stampa antiSousa, come fecero con Mondonico, quando in conferenza stampa, li pigliava per il sellino una volta si è l’altra pure.
    Quest’ultimi sono quelli in malafede

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*