VIDEO: Lo splendido gol di Nikola Kalinic

Danilo anticipa Kalinic. Foto: LF/Fiorentinanews.com

La Croazia vince per 0-6 in casa del Kosovo e a segno va pure Nikola Kalinic. L’attaccante subentra a gara in corso a Mario Mandzukic, grande mattatore della serata con una tripletta, ma l’attaccante della Fiorentina ha voluto comunque lasciare il segno e l’ha fatto con l’ultimo gol, non una rete banale. Un destro potente e preciso da fuori area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Ma la tua è ironia o pensi davvero quello che scrivi?

  2. Io sono d’accordo con Pino e Giorgio, non si è mai avuto una rosa così piena di attaccanti di valore!!!
    E’ Sousa il problema, che non gli fà fare gli attaccanti 🙁 kalinic arriva già stremato davanti al portiere… tra un anno, dopo un campionato in cui ci farà arrivare decimi, tutti quelli che lo stanno incensando follemente, saranno a scrivere che Sousa è stato uno dei peggio allenatori che la Fiorentina abbia mai avuto 😉 io l’ho scrivo da quasi un anno ormai :-/ non abito più a Firenze e quindi allo stadio ci posso andare non più di una volta all’anno… ma esorto tutti quelli che ci vanno e amano la Viola, di cominciare a protestare sul serio contro questo bidone di uomo e allenatore!!!

  3. Giorgio Perozzi.non hai tutti i torti.la tua analisi è giusta.diverse volte mi sono chiesto se segna molto poco se è scarso sottoporta come centravanti oppure sbaglia xche arriva sottoporta troppo stanco e poco lucido x il lavoraccio che Sousa gli chiede di fare.praticamente giochiamo senza punte perché il lavoro di Kalinic sembra quello di un centrocampista avanzato

  4. Con Kalinic, Baba e Zarate insieme faremmo 4/5 gol a partita, vincendo anche sopperendo alle ammesie difensive; invece dobbiamo giocare con Borja avanti quando nel centrocamo a due con Badelj o Sanchez starebbe a pennello, e con Ilicic buono solo per le punizioni…
    Con un allenatore normale lotteremmo per la Champions perché la squadra è ottima: il.portiere e discreto soprattutto fra i pali, la difesa è una delle migliori perché completa (salcedo, gonzalo, astori) tecnica, grinta e qualità; il centrocampo è ottimo Sanchez , vecino, borja, badelj anche nelle riserve; l attacco finalmente è top con Kalinic, baba, zarate, chiesa, tello; sulle fasce a sinistra stiamo benino con milic e oivera a sinistra, a destra il solo discreto e Berna. La squadra in serie ha è una di quelle costruite meglio in assoluto, dietro solo a Juve e Napoli. Come organico superiore a Inter, Milan, Toro e sassuolo, e alla pari della Roma (anche loro allenatore mediocre).

  5. Giorgio Perozzi

    @Belfagor
    07/10 09:10 at 09:10

    La penso molto diversamente. Il gioco che ci propina il bollito portoghese, è così scarso, che ha bisogno di un uomo in più (Kalinic appunto) che sostanzialmente non gioca da centravanti ma da centrocampista avanzato con compito di spaziare per tutto il campo difesa inclusa. Ne deriva che per assecondare un gioco assurdo, inutile, inconcludente ed inguardabile, il povero Kalinic quando è il momento di fare il centravanti puro, non ne ha più. Quello è un ruolo dove conta l’attimo, se gli attimi li hai già regalati all’avversario perchè il tuo allenatore ha un modulo di gioco così allucinante da aver bisogno di un giocatore di movimento in più in altre zone del campo, goal non lo farai mai e poi mai. Cambiare manico per vivere meglio. SFV!!!

  6. Non serve a niente fare 1 gol splendido ogni 8 partite se poi sbagli gol facili a porta vuota

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*