VIDEO: Sousa, la crescita e il rammarico per i punti persi

Paulo Sousa in primo piano. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Stimolato sullo status di crescita del carattere e della personalità della sua squadra, Paulo Sousa ha esaltato i suoi e ha chiamato anzi in causa i punti persi in modo inopinato nel cammino di questa stagione:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. A Firenze criticano l’unico in Fiorentina che vuole il salto di qualità per vincere un trofeo… Disatteso nelle aspettative nel mercato del gennaio scorso con la Viola clamorosamente in vetta alla classifica ,quasi sicuramente , vista la cronica indolenza dei DV verso il loro hobby Fiorentina, lo sarà anche il prossimo gennaio… Va avanti con le omelette che gli offre il titolare di una società più adatto a una piazza come Empoli che a ridicolizzare in una così bassa dimensione provinciale la nostra amata Fiorentina… Sousa ,nonostante tutto, proverà a portarci un trofeo in bacheca Coppa Italia o Europa League.. Lui vuole come i veri tifosi viola vuole vincere… Per i giornalisti fiorentini gestiti da DV basta galleggiare…Un famoso avvocato di Torino diceva : vincere non è importante ,è l’unica cosa che conta…Ai DV interessa vincere solo con la Tod’s fatturando 965 milioni di euro… Il resto chiamato Fiorentina è solo hobby…

  2. Se i tifosi continuano a puntare il dito su Sousa fanno il male della Fiorentina e ora vi spiego il perchè, anche se è di facile intuizione.

    Spesso si dice che fischiare un giocatore, soprattutto se questo è suscettibile, provoca la NON reazione del giocatore stesso… ed è vero. Ma secondo la massa di criticoni di piazza in che modo criticare continuamente Sousa dovrebbe aiutare la squadra ? Sousa è l’allenatore, condivide lo spogliatoio con i giocatori stessi e lo motiva ma se alla base delle motivazioni c’è la oramai diffusa notizia del suo esonero, ditemi voi che razza di positività può lui diffondere nell’ambiente ! Direi nessuna.

    Continuare su questa rotta porterà alla disfatta viola sui campi di gioco e nient’altro. Serve un cambio di mentalità a partire dalla tifoseria che stride e morde ogni qualvolta l’allenatore a detta loro sbaglia qualcosa.

    Se vogliamo risollevare la Fiorentina non si può dare continuamente addosso a Sousa, quanto meno asteniamoci dal criticarlo in maniera cosi sistematica ad ogni suo respiro. SFV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*