VIDEO: Un gol annullato per mistero al Qarabag e cambia la storia di un’Europa League… e di Kalinic

Era il dicembre del 2014, ultimo turno della fase a gironi dell’Europa League 2014/15: il Qarabag era secondo nel girone dell’Inter a quota 5, con il Dnipro di Kalinic a 4. Nell’ultima sfida del girone gli ucraini batterono il St. Etienne per 1-0, salendo così a 7, con gli azeri bloccati dall’Inter sullo 0-0 e momentaneamente eliminati con 6 punti. Finché al 93′ il tiro di Almeida non venne deviato in rete da un difensore nerazurro. Sarebbe stato il gol della qualificazione, se non fosse intervenuto a sproposito il guardalinee Pelikan, con la sua bandierina, a sanzionare un fuorigioco inesistente. Grazie a questo errore la gara finì 0-0, il Qarabag fu eliminato a favore del Dnipro e Kalinic e compagni arrivarono addirittura a giocarsi la finale con il Siviglia. Uno sliding door vero e proprio, che poteva influire anche sull’attaccante della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*