Un gennaio insidioso attende la Fiorentina. Massima concentrazione per evitare figuracce post-vacanziere

Sousa Carpi 2

Palermo, Lazio, Milan, Torino e Genoa. La Fiorentina è attesa da un gennaio molto intenso. Nel primo mese del 2016 i viola affronteranno infatti cinque match contro squadre sicuramente non top ma comunque insidiose. La trasferta di Palermo a Befana è la prima di questa serie: Il rientro dalle vacanze natalizie è storicamente sfavorevole alla Fiorentina (si ricordi lo 0-2 interno contro il Pescara o ancora la sconfitta per 1-0 che la Fiorentina ha subìto lo scorso anno a Parma) e lo stadio rosanero oltretutto offre alla Fiorentina sempre partite particolari. Tre giorni dopo poi i viola ospiteranno al Franchi la Lazio di Pioli che ha trafitto l’Inter nell’ultimo turno e che, sempre numeri alla mano, trova in Firenze un luogo di facili conquiste. Una settimana dopo toccherà invece all’ex Mihajlovic cercare vendetta dopo il ko di agosto. Più abbordabili appaiono le gare contro Torino e Genoa, anche se quest’ultima verrà giocata al Ferraris, uno stadio dove i viola hanno sempre trovato difficoltà. La Fiorentina però non vuole fermarsi e cercherà d giocare al meglio queste gare per rimanere in scia delle primissime posizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA