Vitale: “Corvino non viene riconfermato dal Bologna e lo prende la Fiorentina? Certe scelte incomprensibili”

Pino Vitale

L’ex direttore sportivo dell’Empoli, Pino Vitale, intervenuto su Radio Blu, ha espresso tutti i suoi dubbi sul ritorno di Pantaleo Corvino alla Fiorentina: “Non è stato riconfermato dal Bologna – ha detto – e lo prende la società viola? La cosa mi lascia perplesso. Così come sono rimasto perplesso da alcune scelte di mercato della Fiorentina a gennaio. Sono andati a prendere un centrocampista che non giocava nel Genoa (Tino Costa ndr), che a sua volta lottava per non retrocedere. Va bene i rapporti con i procuratori, ma certe scelte sono incomprensibili”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Erossi@gmail.com

    Sicuramente in una azienda seria,un manager licenziato 5 anni fa non viene certo riassunto,ma sto parlando di manager ,altra cosa sono i faccendieri! !!!!! Certo che una azienda con una accoppiata come quella formata da Corvino e Ramadani è un bel vedere e un bel sentire!!!!!
    Bisogna fare i complimenti a chi ha fatto la selezione tra tanti concorrenti!!!!!

  2. Alvaro Vitale. In arte Pierino. E la Fenech che dice? Suvvia sentiamo la Fenech…

  3. MA TE OLTRE A GIRARE PER LE VIE DEL CENTRO DI FIRENZE E PRONINCIARE CERTE MASSIME…NON HAI UN C….O DA FARE?

  4. Ecco un altro sapiente, alla Furio Valcareggi. …

  5. Per una volta sono totalmente d’accordo con l’empolese.

    Che dire, una spiegazione c’è ed è evidente: la conclamata, ormai arcinota e più volte attestata (dai risultati sul campo) voglia di fare soltanto “plussuvalénze” in totale spregio agli obiettivi sportivi.

  6. 1) Sarà anche un bravo Ds e tifoso Viola questo Sig. Vitale ma ha sempre parlato male dei nostri dirigenti nel corso degli anni ed ha lavorato sempre in squadre piccole…

    2) È noto che tra lui e Corvino c’è SEMPRE stato poco “feeling”…

    3) sono andato a curiosare un po’ su TUTTI i siti sportivi del Bologna e non…
    Guarda caso sono tutti “furiosi” o “increduli” per aver lasciato andare via Corvino e preso Bigon!

    Siamo realisti…
    Vitale è un dirigente da Provincia…
    Bigon è un gradino sopra…
    Pradè a sua volta è un gradino sopra a Bigon…
    Ma Corvino è sopra a tutti questi!
    Poi ci sono altri come Sabatini che sono più bravi…

    Ma per il dopo Pradè chi andava preso?
    Baldini?
    Cacciato dalla Roma e dal Tottenham per aver fatto spendere più di Corvino-Sabatini messi insieme?

    Io sono dell’idea che Corvino v’ha fatto lavorare in autonomia ma sempre con un po’ di controllo!

  7. Magari e’ corvino che se ne andato da bologna….. ma quanti parloni

  8. Figurati a chi lo dici. I tifodi che sanno più di calcio degli attuali dirigenti viola avevano boccito da subito Costa (poco) una riserva della riserva di una squadra in lotta per la salvezza. ma la grande (in) competenza degli addetti ai lavori lo ha preso comunque. Ha giocato cinque o sei partite (da tapparsi gli occhi) e così è stata “potenziata” la squadra. Praticamente hanno volutamente buttato via il terzo posto. Questo è il famigerato “progetto”. Ora si dicearivi Corvino, un cavallo di riutorno per farsi dire ancora che “il quarto posto sarà il nostro scudetto”. Chi regge con il fegato può assistere a questi siparietti futuri, noi abbiamo già dato!

  9. E allora la scelta di corvino non è tanto incomprensibile,se prendere tino costa e’ così incomprensibile

  10. Ma chetati!!!….. Sei vuoto dentro…uno che sta sempre in una carciofaia cosa ne sa di tartufi…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*