Vitale: “Gomez deve stare attento a fare braccio di ferro coi Della Valle. Via Baba”

La rabbia di Gomez. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Pino Vitale, ex direttore sportivo anche dell’Empoli, a Lady Radio parla così del mercato viola: “Rossi e Gomez devono trovare delle soluzioni alternative. Il tedesco si vuole liberare a zero per poi mettersi sul mercato al posto suo, ma si scontra con i Della Valle rischiando di essere messo da parte e fermato dai proprietari della Fiorentina. Deve stare attento a fare braccio di ferro con i Della Valle. Con Rossi si può trovare un accordo anche magari con una buonuscita. Tello, credo che la Fiorentina lo possa tenere perché non vedo molti problemi in merito. Babacar lo cederei. Credo che possa fare bene ma il suo tempo a Firenze è finito perché qui si sente troppo coccolato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. ma questo signore lo sa cosa dovrebbe sborsare la Fiorentina se decidesse di ostacolare la cessione di Gomez? Non credo proprio che i Della Valle siano disposti a tenere un giocatore controvoglia e con un ingaggio faraonico per le loro casse.

  2. Giù le mani da Pepito perché ora che è guarito sarà il valore aggiunto della Viola.

  3. Si si, si deve kakare sotto dalla paura..Avete visto la fine che hanno fatto fare a salah…..Questi sono tosti….ahahahah

  4. Ma questa gente fuori dal calcio che conta da una vita viste le loro immense qualità presumo. Ma si tappassero quel cesso di bocca che si ritrovano io ieri sera ho visto il bomber lukaku e per me al baba non gli lega nemmeno le scarpe ma perché se l’allenatore non lo vuole non si da una bella pedata in quel posto a lui e si tiene sia lui che il baba !!!! Forza Pantaleo la mia garanZia smerda questa città di borghesotti capaci solo a leccare il culo al resto e mai ad apprezzare quanto di buono abbiamo

  5. Ok su gomez, buonuscita per Rossi? Dovrebbe darla lui alla Fiorentina piuttosto, ma scherziamo?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*