Vitale: “Il calcio si fa in tre, non con quattro direttori sportivi come a Firenze. Andrei a prendere Carli”

A Radio Blu l’ex direttore sportivo empolese Pino Vitale commenta questa fase di stallo che sta avvolgendo la Fiorentina: “Anche la società se aspetta vorrà vagliare il lavoro di Sousa, sennò avrebbe già deciso. Ho letto le parole di incoraggiamento alla prosecuzione di Della Valle ma evidentemente vorranno guardarsi intorno e fare un punto definitivo sul suo lavoro. La Fiorentina ha tre partite alla sua portata e le può vincere tutte e tre, dipende dalle motivazioni che sono quelle di arrivare quinta. La realtà è che si dovevano incontrare prima, ci sono state delle divergenze con una proprietà che non si fa vedere, ci sono 3 o 4 direttori sportivi e poi un presidente come Cognigni che però non è la proprietà. Il calcio si deve fare in tre, tra proprietà, un direttore sportivo e un allenatore. Se fossi la Fiorentina andrei ad Empoli e prenderei Marcello Carli come direttore sportivo, è una persona di carattere ed un giovane emergente. Serve una persona sola, una figura di riferimento visto che la proprietà non c’è”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Il vero cancro è la famiglia DV.
    Quando loro avranno venduto, finalmente spariranno tutti i mali.
    Però mi chiedo come mai siano ancora qui tra le *****.

  2. Non l’ho mai avuto in simpatia, ma da un mesetto sta dicendo cose sante.

  3. PAROLE SACROSANTE DETTE DA CHI DI CALCIO NE CAPISCE. A EMPOLI IL CALCIO LO SANNO GESTIRE MOLTO MEGLIO CHE A FIRENZE. . SAREI CONTENTISSIMO SE ARRIVASSE CARLI O SABATINI O LOMONACO. UN SOLO UOMO AL COMANDO MA COMPETENTE DI CALCIO. NON E’ TANTO IL PROBLEMA DEI 4 DIRIGENTI CHE SONO ANCHE TROPPO, IL PROBLEMA PIU GRAVE E’ CHE SONO TANTI, INCOMPETENTI E INCACAPACI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*