Questo sito contribuisce alla audience di

Webb: “A Firenze non avevo capito che l’ovazione era per me. Gli arbitri italiani…”

Howard Webb, arbitro inglese di Fiorentina-Juventus di Europa League, ha parlato a La Gazzetta dello Sport dal raduno Fifa a Zurigo: “A Firenze è stata una serata fantastica, quando ho sentito l’ovazione del pubblico durante il riscaldamento non avevo capito che era per me. Mi ero girato per vedere se fosse entrato qualche personaggio importante… Fanno piacere queste cose: fare l’arbitro è un passione, ma senza la collaborazione di giocatori, tifosi e giornalisti diventa tutto più difficile. E’ importante capire le difficoltà di un arbitro: siamo essere umani e sbagliamo. Il gol di Pirlo è stato magnifico: noi arbitri abbiamo la fortuna di poter ammirare da vicino certi capolavori e vedere all’opera i migliori del mondo. Come in Fiorentina-Juventus. Se mi piacerebbe arbitrare un anno in Serie A? Sarebbe una bella esperienza, il vostro è un campionato difficile e dunque stimolante. Un pronostico su Italia-Inghilterra al Mondiale? Non so, magari vedrò la gara insieme al mio amico Rizzoli, un grandissimo arbitro, come i suoi colleghi: la scuola italiana è davvero di primissimo livello”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA