Zampa: “Salah mi piace, il suo comportamento no”

image

“Chi semina vento, raccoglie tempesta” dice un vecchio proverbio ed è un po’ la situazione che rischia di condizionare la reputazione di Salah, almeno a giudicare dalle parole di Carlo Zampa, storico telecronista di Roma Channel, a Rete Sport: “Salah mi piace, magari fosse venuto a gennaio. Dovesse arrivare anche Dzeko sarebbe un’ottima coppia d’attacco. Il suo comportamento però è un punto interrogativo, quello che fai una volta puoi rifarlo anche in futuro”. La famosa moralità di cui tanto ama parlare l’avvocato Ramy insomma viene messa in dubbio un po’ da tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Salha uomo di m***a!!!!!!!!!

  2. enrico(il saluzzese)

    Enzo ho letto attentamente il tuo post e debbo dire che mi è venuta la voglia di dissertare(si dice così?) sugli argomenti da te sollevati(DIo,Antico Testamento,vendetta divina)poi mi sono ricordato di essere su un sito di calcio è la voglia mi è passata completamente.Una però la voglio dire :sono un cercatore di Dio da 60 anni ma….ma….non l’ho trovato da nessuna parte e comunque se esistesse dovrebbe avere una buona scusa!

  3. La religione, intendo la nostra, è una cosa seria. Ma il cercatore di dio si chiede se esista veramente. Infatti è profondamente ingiusto che un bravo ed onesto ragazzo come Giuseppe Rossi abbia subìto tante traversie, quando, uno che non mangia carne di porco (per non sentirsi cannibale?) gode, per adesso, di iniqua immunità.
    Il dio dell’antico testamento è un dio vendicativo, ed a lui fervidamente ci appelliamo.
    Disonesti, profittatori, ladri, che qualcuno vi faccia pagare il fio.

  4. Ora, dopo le indescrivibili puttanate perpetrate, i ‘legali’ (ma quale legge?) del reprobo
    semita, si rivolgeranno alla FIFA, organo dominato da sempre dall’iniquità a dal sopruso di stampo massonico (lèggi international board, ove basta il veto di una federazione ridicola: Ulster o Galles, per bloccare ogni anelito regolamentare e moralizzatore).
    FIFA, UEFA, procuratori ladri e pedatori senza né cervello né scrupoli, stanno per dare il colpo di grazia (sia stramaledetto Bosman) al calcio.

  5. Per definire compiutamente il comportamento dei dirigenti della A.C. Fiorentina il vocabolo principe del vernacolo, dialetto ricco di sfumature, sfaccettato, poliedrico, è semplicemente: B I S C H E R I.
    Parimenti, per l’agire dei delinquenziali procuratori di cotanto arabo, l’aggettivo omnicomprensivo dei nostri avi è uno solo:
    M E R **** I
    magari non aderente al significato originario (bottinai) ma appieno calzante

  6. Vediamo, … vediamo i moralisti cammellieri, … ma in tribunale!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*