Zarate, arriva la squalifica e non ci sono buone notizie

Zarate Costa

Mauro Zarate è stato squalificato per 3 giornate dal Giudice Sportivo dopo il cartellino rosso rimediato nel finale di Fiorentina-Inter. Così l’attaccante viola salterà nell’ordine Atalanta, Napoli e Roma, gare molto importanti nel cammino della Fiorentina che in questo mese si giocherà tanto proprio per quanto riguarda la Champions League. Questa la motivazione del Giudice Sportivo che ha deciso di squalificare Zarate “per condotta violenta nei confronti di un calciatore avversario, che, al 49° del secondo tempo, afferrava con entrambe le mani al collo, stringendo”. Due giornate di squalifica anche per Kondogbia, espulso per aver applaudito Mazzoleni. Una giornata, infine, per Alonso, che ha raggiunto il limite di ammonizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Grazie Tony47 Pg, si ricordo la violenza del gesto e anche gli occhi di Mexes che sembrava invasato. Se non glielo toglievano dalle mani Mauri se lo erano “giocato”…… non mi riferisco al calcio scommesse…..
    cmq Zarate resta sempre un bischero, spero gli tolgano una giornata ma la vedo dura….. noi non siamo strisciati.

  2. A Spartacus: a Mexes dettero 4 giornate di squalifica, ma era un tentato strangolamento.

  3. Spartasus, Mexes gli dettero 4 giornate, però fu un vero tentato strangolamento nei confronti di Mauri, infatti ci fu grande stupore x come l’avevano trattato, ma era un giocatore del Milan!!

  4. Sinceramente a me , ma anche ad alcuni commentatori televisivi , non e’ sembrato che il gesto fosse fatto con violenza o con la volonta’ di far male. Evidentemente i giudici non si degnano di vedere i filmati ma si attengono strettamente a quanto riportato nel referto dall’ arbitro che certamente, non essendo un laureato in lettere , si esprime in maniera approssimativa.

  5. Cominciava a piacermi e in effetti è stato decisivo con l’Inter (senza il suo tiro non avremmo segnato neanche con le mani), ma temevo le sue ricadute. Non c’è verso certi personaggi promettono di cambiare ma non ce la faranno mai. Non farcela a capire che certe cose danneggiano se stessi e la squadra non è sintomo di grande intelligenza. A partita finita (mancavano 10 secondo, che senso ha provocare quel parapiglia e semmai uno furbo al primo buffetto si sarebbe buttato in terra altro che reagire, per cosa poi. Adesso salterà le partite più importanti e cosa ci avrà guadagnato? Pi va da se che al Palazzo non aspettano altro che queste ca..ate per penalizzare l’intrusa tra le strisciate e cercare di fare un fervorino all’Inter semifallita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*