Questo sito contribuisce alla audience di

Zarate, il Watford si avvicina. L’argentino rischia di bruciare Kalinic

Zarate in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Mauro Zarate e il Watford una trattativa nata e proseguita sottotraccia, lontano dai riflettori puntati solo ed esclusivamente sulla vicenda Kalinic, e che porta l’argentino molto vicino al ritorno in Inghilterra. La fumata bianca è addirittura attesa tra domani e sabato (incontro previsto proprio domani a Londra) con il giocatore che dovrebbe andare alla corte di Mazzarri a titolo definitivo o alla peggio in prestito con obbligo di riscatto. Un’operazione partita giusto pochi giorni fa e che sembra già più avanti e più concreta di quella relativa a Kalinic. Cedendo lui la Fiorentina abbasserebbe ulteriormente il monte ingaggi (Zarate aveva ereditato l’alto stipendio di Rossi) e incasserebbe anche qualche euro, ma di contro, Corvino, sarebbe chiamato a rispondere colpo su colpo e a portare un altro attaccante per Sousa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Tavano..Caracciolo..maxi lopez…non ci faremo trovare impreparati..?

  2. Spero che tutti gli addii(questo e quello di Gonzalo ad esempio dopo quello di Pasqual) non siano dovuti solo all’ingaggio di questi 3 giocatori più che ad anagrafe o rendimento.
    Impressione e che giocatori che non prendono meno di un milione se un giorno non possono valere il quadruplo non li vogliono più in rosa.
    Prima un mix di giovani e esperti gli andava bene ora no a meno che non guadagnino poco.
    Poi se uno prende poco ed ha 40 anni magari può anche rinnovare ma se a limite può essere una buona alternativa se non un tittolare se prende da 1 milione in po qui non può più stare.
    Temo che un Joaquin o un Gonzalo non lo riprenderebbero mai e anche per questo con Macia stavo tranquillo a prescindere che sapevo pensasse pure al campo e a tenere la rosa competitiva pensando al presente e a costruire il futuro(con 3 milioni prese Vecino e Alonso x dire )e con 8 joaquin ,gonzalo e Borja.
    Ora con 10 milioni che magqri spendono solo dopo averne incassasi 70 con alonso e kalinic e pure zarate prendono 10 tizi da 1 milioni con speranza che almeno uno arrivi a valere 20 ed hanno fatto tombola pure se gli altri non si dikostrini all’altezza.
    Non é piu uno sport e vi é anche sempre meni alta finanza che é più una tombola.
    Insomma la viola ha una buona base e se la può giocare con tutte nella singola gara. Con 3 arrivi seri si giocava chempions e coppe allora si deve cambiare allenatore e levar minimo un due titolari di quelli piu importanti e limare qncora ingaggi levando pure alternative utili.

  3. cosa c’entra Zarate con kalinic?
    Sousa non lo ha mai considetato .Se va via,lo fa per conto suo.Kalinic è un’altra storia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*