Zauli: “Annata deludente per la Fiorentina. Bernardeschi può diventare il simbolo viola”

L’ex centrocampista del Bologna, Lamberto Zauli, è intervenuto a Stop&Gol, in onda su Radio Fiesole: “Ilicic verso la cessione? Come giocatore non lo discuto, ha dimostrato di avere talento anche se non molta continuità. Non so se il suo ciclo è finito, ma a volte bisogna cambiare aria per tornare a rendere al meglio. L’Europa? Sperare si può sperare, il calcio ci ha insegnato che non si può dare nulla per scontato prima del dovuto. I punti ci sono, è chiaro che serve continuità. A Firenze si aspettavano di più i tifosi, da questo punto di vista si può parlare di annata deludente ed un po’ anonima. Ma io sottolineo anche cose molto positive da questa annata, come l’esordio di Chiesa e l’affermazione di Bernardeschi. Berna è decisivo ormai, è un giocatore veramente forte e può giocare in tanti ruoli. Sta bene a Firenze e può diventare un simbolo di questa squadra. Chiesa? Con lui la Fiorentina è stata brava, ha grandi meriti. Mi ha stupito per la sua personalità, fa cose molto belle e migliorerà partita dopo partita. Di Francesco? Ha dimostrato di saper fare un calcio propositivo, quest’anno hanno avuto difficoltà e poco entusiasmo a Sassuolo. A Firenze può piacere il suo calcio, può essere un binomio ottimo. Il Bologna? Ci si aspettava un campionato diverso, ma quest’anno non c’è mai stata la lotta salvezza e tante squadre hanno fatto diverse amichevoli. Un pronostico? Credo che la Fiorentina sia avvantaggiata, nonostante sia molto legato al Bologna…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*