Zenoni: “Nessun favorito ma la Juve ha qualcosa in più con quel Dybala. Quello che preoccupa di più è Kalinic”

In vista del big match dello Stadium, anche in casa bianconera si danno opinioni su quello che potrà essere l’andamento della partita e su ciò si è espresso a Tuttojuve.com l’ex terzino Cristian Zenoni, attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell’Accademia Inter: “Non c’è nessuna delle due squadre che partirà avvantaggiata, ma i bianconeri hanno un qualcosina in più dei propri avversari. La Juve si sta riprendendo bene, la Fiorentina sta confermando quanto di buono ha fatto all’inizio del campionato e credo siano sullo stesso livello anche sotto l’aspetto mentale. L’attacco della Juve e in particolare Dybala, se sta bene, potrebbe esser decisivo. Se fossi nella difesa della Fiorentina starei molto attento all’ex Palermo, ma anche per la Juve vale lo stesso discorso perché i viola hanno molte carte da giocarsi. Assi nella manica viola? E’ normale che Kalinic, da attaccante, teoricamente, è colui che concretizza il lavoro della squadra. Bernardeschi potrebbe mettere in difficoltà la Juve perché è un ragazzo giovane e vorrà farsi vedere, ma in questo momento chi potrebbe portare più pericoli ai bianconeri è proprio Kalinic“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA