Zoff a FN: “I ritiri danno la scossa ma solo in casi particolari. A Firenze fu una grande salvezza, anche grazie al ritiro”

zoff aloffameL’esperienza del ritiro a Firenze, fortunatamente, è stata vissuta in poche occasioni e molto raramente in tempi recenti si è arrivati a tale misura per rimettere in sesto le cose. L’ultimo a sottoporre il gruppo viola fu Delio Rossi, nella disgraziata annata 2011/12, mentre il precedente fu addirittura Dino Zoff, che salvò la Fiorentina nel campionato 2004/05. Fiorentinanews.com ha sentito l’ex Campione del Mondo proprio su questo argomento.

Da più parti in Italia si parla di ritiro, come giudica questa misura?

“In genere si arriva al ritiro quando le cose non vanno bene, per unire la squadra per farle capire che la situazione non è delle migliori, per cercare coesione. E’ un modo di stare vicini e di pensare ad un futuro calcistico migliore. Ci sono sacrifici da fare, i ritiri vengono usati in situazioni particolari; quando le cose vanno bene non sono positivi però in alcune situazioni una scossa può unire tutti e far capire che la situazione va gestita in un certo modo, per dare una certa svolta alla situazione complicata. Come principio non sono niente di particolare”.

Ci sono pro o contro particolari?

“In certe situazioni di particolare difficoltà servono per tirare fuori la squadra dall’ambiente, da situazioni di particolare pressione, può essere importante in quei casi, però dipende tutto dal momento. Non vanno presi come circostanza fissa ma come risorsa estrema”.

Nella sua esperienza alla Fiorentina fece comodo?

“Fu una grande salvezza, aldilà del ritiro, per cui anche quella fu una componente di quella stagione e in un certo senso possiamo dire che aiutò”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. una grande salvezza???? Ma se fece ben peggio sia di Mondonico che del povero Buso!!! Ebbe una media punti ridicola! S’è vista la carriera da allenatore che ha fatto!!!

  2. Graziano Giusti BRAVO!!
    É proprio questo un GRAVE PROBLEMA ASSAI SOTTOVALUTATO!!!

    Oggi come oggi, Montella, la squadra e la proprietà hanno responsabilità che vanno EQUAMENTE SUDDIVISE con quella tifoseria che applaude le sconfitte per 3-0 (con un solo tiro in porta!!)
    RIBADISCO, FATTO GRAVE TROPPO SOTTOVALUTATO!

  3. Graziano Giusti

    Tempo fa rivedevo un video in cui il grande e indimenticabile portiere del primo scudetto, Giuliano Sarti, rivelava il vero difetto di Firenze: “mai contenti”. Ricordando come ai suoi tempi se anche si vinceva 4-0 c’erano critiche perchè non s’era fatto il 5-0…
    Già. Ma che direbbe ora Sarti vedendo la Fiesole applaudire i suoi giocatori dopo lo 0-3 con la Juve e dopo una partita vergognosa?

  4. Il problema é che non c’è nessuna situazione di particolare pressione, i tifosi della viola applaudono le sconfitte!! Che pressione c’è?

    I tifosi della Fiesole con tutto questo buonismo del c***o hanno fatto solo del male alla viola.
    Purtroppo con la stupidità puoi solo conviverci, non c’è altro rimedio!!

  5. Grande Dino!!! Concordo con quanto detto!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*