Questo sito contribuisce alla audience di

Ma adesso, merita insistere sul gruppo dei titolari? La Firenze del calcio è divisa

Riccardo Sottil durante un allenamento. Foto: Fiorentinanews.com

Questa volta il cambio è di assoluta necessità. Senza Milenkovic e Badelj squalificati, Stefano Pioli dovrà far di necessità virtù e rivoluzionare almeno l’assetto difensivo della sua Fiorentina. Ma non ci sono solo questi punti interrogativi in casa viola, il tecnico si trova da tempo tirato da tutte le parti e dovrà dare delle risposte. Partendo da quella più strategica: merita insistere nel gruppo di titolari e con-titolari per trovare continuità o sarebbe meglio cercar di lanciare giovani e alternative? Come scrive stamani il Corriere dello Sport-Stadio, la Firenze del calcio da tempo è divisa fra quelli che vogliono il rinnovamento con l’inserimento dei vari Simone Lo Faso, Rafik Zekhnini, ma anche giovani della Primavera come Sottil e chi invece chiede di valutare giocatori che sono rimasti, fin qui, alla periferia della prima squadra, come Eysseric, tutti contrapposti dai teorici de “il gruppo non va cambiato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Cambiare, dare spazio ad altri, per vedere di che pasta son fatti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.