Questo sito contribuisce alla audience di

AFFARI O RIMPIANTI?

La notizia sorprendente di queste ore è il probabile ritorno di Ianis Hagi in Italia e in un club non certo di secondo piano come la Roma. Una parte dei soldi che la società giallorossa verserà al Viitorul Constanta verrà poi girata alla Fiorentina che aveva ottenuto il 30% della futura rivendita del trequartista rumeno.

Una situazione questa che, almeno in larga parte, ricorda da vicino quello che sta succedendo con Ante Rebic, altro giovane che i viola hanno venduto piuttosto in fretta, senza avere quel briciolo di pazienza che invece, talvolta è necessario prima di vedere esplodere definitivamente un ragazzo, garantendosi però un’altra percentuale (la stessa) sulla rivendita del croato che potrebbe finire in Inghilterra dopo i Mondiali.

Tutta questa pappardella per arrivare ad una domanda ben precisa: giocatori come Hagi o Rebic sono più affari economici (e che possono divenire anche affari tecnici se i soldi vengono reinvestiti bene) oppure sono dei rimpianti? Per il momento è tutta una questione di vedere il bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, perché non c’è stata un’effettiva esplosione di nessuno dei due, anche se Rebic ha conquistato nell’ultimo periodo il posto da titolare nella Croazia, sta partecipando ai Mondiali e ha anche segnato nella storica e rotonda vittoria contro l’Argentina. Ma con l’andare del tempo l’ago della bilancia potrebbe spostarsi decisamente da una parte.

Dispiace il fatto, questo sì, che nessuno dei due sia stato valutato pienamente quando ancora erano a Firenze. Solo otto presenze (con due gol) in due stagioni: questo il curriculum di Rebic in maglia viola. Ad Hagi è andata ancora peggio con due presenze in un anno e mezzo. Gil Dias, tanto per citare un nome non casuale, almeno abbiamo potuto vederlo all’opera 23 volte prima di bollarlo come inadatto alla causa, lasciarlo in mano a Mendes che gli ha trovato posto in Inghilterra.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Ma come è possibile che non ci sia un senso di nausea generale nei confronti di pioli per come ha gestito hagj? E pensare che doveva lottare per il decimo posto e con il romeno la squadra non avrebbe mai potuto giocare peggio di come abbia fatto con eysseric,saponara e gil dias.

  2. franchini antonio

    i ragazzi,sono del coro, e non accetteranno 11 commenti in 24h

  3. Avrei domande per tutti voi, se avete tempo. AceBati, perché secondo te il riscatto di Gil Dias era poca cosa? Chiaro è un giovane che ancora non si è affermato, c’era la possibilità che dice tasse un buon giocatore ed è stato fissata quella cifra. Va da sé che per essere riscattato diceva segare almeno 7/8 reti, qualcuna anche pesante tipo alla Juventus. Non ce l’ha fatta non mi pare che ci si sia rimesso, l’abbiamo provato. Barabba, è l’ora di finirla di citare Piccini, Hagi, Zaniolo e Ferigra per denigrare il nostro DG. Lo ruspego per l’ennesima volta. Piccini è stato bocciato da tre allenatori, e da altrettanti DS. Hagi in 27 mesi di Fiorentina, non è mai stato in campo mezza volta, con Sousa 48minuti divisi tra trasferta di Cagliari (dice stravincevi sennò..) e Pescara in casa partita che non fregava niente a nessuno. Secondo te, se era bravo non ce lo mandavano in campo? Milenkovic vedo che c’è andato. Zaniolo valutato 12mln, mi chiedo se l’ufficio inchieste esiste ancora. Ferigra, infamato da tutti come uno dei tanti pacchi presi da Corvino. È interessante vedere come quando acquista sono pacchi quando li cede sono fenomeni… Mancini è ormai appurato che è un affare losco vedremo cosa succederà. Ad majora e SFV.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.