Questo sito contribuisce alla audience di

Amerini: “La sconfitta di Genova potrà dare degli input ai viola per intervenire sul mercato. La Fiorentina sta ancora pagando dei vecchi errori”

L’ex mediano della Fiorentina Daniele Amerini, oggi agente di mercato, analizza a Radio Bruno Toscana quelle che potrebbero essere le conseguenze della sconfitta subita a Genova dalla Fiorentina contro la Sampdoria: “La sconfitta contro la Sampdoria arriva in un momento in cui il mercato è aperto, potrebbe essere anche una sconfitta salutare se questa spingesse la società ad intervenire sul mercato. La partita ha manifestato delle mancanze che in alcuni momenti la squadra era riuscita a mascherare, ma che restano comunque evidenti. La Fiorentina dovrebbe cercare a mio modo di vedere un esterno offensivo di destra per comporre il tridente con Simeone al centro e Chiesa a sinistra, per poi rinforzare anche il centrocampo. Gli errori sul mercato si stanno scontando tutt’ora, compresi quelli dell’anno scorso e quei riscatti anche piuttosto onerosi. Quest’anno secondo me sono stati fatti degli affari tutto sommato buoni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. La sconfitta di Genova ha due cause:
    la prima le scelte sbagliate di Pioli nel mettere in campo una formazione assurda.
    la seconda la mancanza di realizzazioni da parte delle punte. Se le occasioni che hanno avuto i nostri le avessero concretizzate con il goal non staremmo a parlare di sconfitta disastrosa.
    Resta comunque evidente che in difesa e centrocampo la squadra ha ballato in un modo assurdo. Perchè Pioli non è intervenuto subito per modificare gli sbagli commessi?
    A mio parere perchè è un allenatore che non sa leggere le partite ed apportare i dovuti cambiamenti a gara
    in corso.

  2. La società si svegli. Ma mister e squadra devono e possono fare meglio.

  3. Intervenire sul mercato 🤣🤣 Bella questa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.