Questo sito contribuisce alla audience di

Anche gli sponsor si rivoltano contro la Spal. Minacce di azioni legali per tutelare l’immagine di Chiesa

È l’ora delle scuse, quelle ufficiali almeno, da parte della Spal e del presidente biancazzurro, Walter Mattioli. La Nazione riporta stamani il fatto che siano state minacciate azioni legali nei confronti del dirigente e della società ferrarese, per il “danno di immagine” causato all’attaccante della Fiorentina, Federico Chiesa. Dovesse agire la società viola, essendo come noto in vigore la clausola compromissoria, questa dovrebbe ottenere il via libera per un’azione risarcitoria attraverso il nullaosta del Consiglio federale. Con la famiglia di Chiesa, il padre lo assiste in veste di procuratore, alcuni vincoli invece cadrebbero. Ma il ragazzo ha sponsor personali che operano a livello mondiale e la questione del danno di immagine potrebbe essere valutata anche dalle aziende che hanno investito, e molto, su di lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Si Marcello tu dici che tutta l’Italia sa che Chiesa è un simulatore: M stai attento che dicendo fesserie e non ti rendi conto che Chiesa con la sua velocità mette in crisi tutti i difensori. Ma da questo momento dopo le tue dichiarazioni tutta l’Italia si è accorta che sei un *******

  2. Vi auguro solo che un rigore simile vi venga fischiato contro la Juve in casa. Dopo voglio ridere io.

  3. Caro @Marcello, chiaramente non sei un tifoso viola, quindi dubito tu abbia mai visto qualche partita intera della Fiorentina. Non hai quindi mai visto la quantità di spinte, calcioni e pestoni che si porta a casa il buon Federico per via dei suoi scatti e dei suoi dribbling, e basi il tuo commento unicamente sui commenti fatti da qualcuno che aveva un interesse personale in quel momento per attaccare Chiesa. Se era un giocatore delle strisciate, o della Roma o del Napoli, nessuno si sarebbe permesso. Ma essendo di una società che mai alza la voce per farsi sentire, chiunque si sente in diritto di sparare sul ragazzo. È l’ora di finirla.

  4. @Marcello, Sì peccato, piccolo microcefalo, che quella con la Spal non fosse simulazione, per cui tutte le mer**** uscite dalla tua tastiera te le puoi ricacciare nell’orifizio che preferisci.

  5. Ahahahahah! Tutta Italia sa che Chiesa è un simulatore seriale e quando uno lo dice bisogna scusarsi? Ma per favore, stiamo parlando di gioco del calcio, in cui esiste anche il fallo di simulazione e Chiesa, semplicemente, dovrebbe essere espulso per somma di questo genere di falli ad ogni partita. Non stiamo parlando di vita privata o di Chiesa uomo. Stiamo parlando solamente di un gioco con regole precise. Il danno d’immagine, agli sponsor e a se stesso, il ragazzo se lo crea da solo. Non per le dichiarazioni altrui. Quello che fa e come gioca è davanti agli occhi di tutti.

  6. Il ferro andava battuto sul fatto della diversità di trattamento in merito alla semifinale con l’Atalanta x via del giorno e mezzo concesso ai Bergamaschi, il fatto di Chiesa oramai secondo me sarebbe l’ora di chiuderla anche perché è stato chiarito da tutti come sono andate le cose, ora se gli sponsors volessero fare qualche azione che la facciano pure è nel loro interesse economico

  7. GASPERINI CHE AL CONTRARIO DEL PRESIDENTE SPALLINO NON SI È MAI SCUSATO NEANCHE PRIVATAMENTE ANDAVA QUERELATO…ORA QUESTA RAPPRESENTA L ULTIMA SPIAGGIA PER PADRE PROCURATORE E SPONSOR PER TUTELARE UN RAGAZZO DA TROPPO TEMPO MEDIATICAMENTE MASSACRATO….DANNO D’IMMAGINE ENORME PER LUI…..NATURALMENTE PER FAR FEDE ALLA SUA CRONICA INDOLENZA LA PROPRIETÀ IGNORA LA TUTELA DELLA SQUADRA/ VEDI LABILE E IMPALPABILE DIFESA IN LEGA TRATTAMENTO DISPARITÀRIO TRA ATALANTA E FIORENTINA/ FIGURIAMOCI LA TUTELA DI UN SUO DIPENDENTE….AL MIGLIOR GIOCATORE NON SI SONO NEANCHE PREOCCUPATI DI CONVOCARLO IN SEDE PER OFFRIRGLI UN ADEGUATO RINNOVO…..MA DI CHE PARLIAMO?…DV GAME OVER PER FIRENZE CHE AMA LA FIORENTINA

  8. Bisogna insegnare il modo di vivere nel calcio agli sprovveduti come Mattioli che si sentono di aprir bocca a sproposito perché hanno due euro in tasca. Se il sistema per farli rinsavire e responsabilizzarli per le loro nefandezze sono le querele,che si provveda ! Ma il ferro va battuto quando è caldo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.