Questo sito contribuisce alla audience di

Andrea Della Valle: “Settimo posto non era in programma ma ci crediamo. Ambiente ricompattato, faremo una Fiorentina almeno da Europa League”

Presente al Mapei e intervenuto in zona mista, il patron Andrea Della Valle: “Peccato che si è messa male fin dall’inizio, la partita è stata condizionata da quell’espulsione, poi nel secondo tempo abbiamo reagito come sappiamo fare. Sono arrabbiato, non con i ragazzi, aspettiamo i risultati degli altri ma vi promettiamo che non molleremo mai fino alla fine. Stiamo cercando di riaprire un ciclo, anche se niente non sarà più come prima perché non c’è più Davide. Se tutti insieme remiamo dalla stessa parte, credo che si possano fare tante belle cose in futuro. Errori arbitrali? Più che avventata, credo che abbia preso un abbaglio sul primo giallo, anche il ragazzo mi ha detto che non l’ha toccato l’avversario. Ora non è il momento di fare queste polemiche, ci possono stare errori, sono essere umani. L’obiettivo Europa non era programmato da inizio campionato, ora però ci siamo. I conti facciamoli alla fine, mancano quattro partite ma ci dobbiamo credere. Questo dramma ha ricompattato l’ambiente, avrei preferito non vivere quel momento che rimarrà dentro a tutti per sempre, cogliamo questa occasione, noi, i tifosi e mettiamocela tutta. Io ci proverò, la mia promessa è sempre quella di creare una Fiorentina per un obiettivo minimo dell’Europa League. Con gli introiti che ha e avrà sempre di più credo che potremo sempre lottare per questo obiettivo. La squadra si può creare. I programmi? I miei direttori spiegheranno, io cerco di rispondere sempre con i fatti, come in passato. E’ un’occasione per tutti noi, per la città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

42 commenti

  1. Alessandro, Toscana

    Gian sei tu che non hai rispetto per i tifosi! Infatti tu sei uno strisciato! ! Vai a cagare gobbo ! Via i DV da Firenze! I DV sono sciacalli schifosi!!!!

  2. Adv un n’ha capito proprio nulla

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.