Questo sito contribuisce alla audience di

Andrea Sottil a FN: “Due scelte per Riccardo, o si gioca un posto nell’attacco della Fiorentina, o altrimenti è meglio trovare altre soluzioni. Lui e Gori sono pronti…”

Nella Primavera della Fiorentina, c’è un “ragazzino” che sposta gli equilibri e che a suon di giocate, gol e assist si sta già ritagliando uno spazio importante nelle attenzioni degli addetti ai lavori. Riccardo Sottil, assieme a tutta la sua squadra sabato sera si giocherà la seconda finale scudetto consecutiva, dopo quella persa lo scorso anno contro l’Inter. Fiorentinanews.com in merito, ha contattato Andrea Sottil, padre di Riccardo e allenatore del Livorno, fresco di promozione in Serie B.

Mister, ha sentito Riccardo? Quanto entusiasmo c’è per la seconda finale scudetto consecutiva?

Certo, ritornare in finale dello scudetto Primavera per la seconda volta consecutiva è stata una bella impresa e Riccardo era molto felice.

Qual è l’umore del ragazzo?

E’ carico come tutti i suoi compagni, per cercare di portare finalmente a casa uno scudetto Primavera che è da trentacinque anni che non si vince a Firenze, quindi sarebbe una doppia soddisfazione.

La Fiorentina è alla ricerca di un esterno offensivo. Riccardo potrebbe giocarsi le sue carte nella rosa di Pioli?

Questo credo che dipenda dai dirigenti e dalla proprietà. Io penso che, parlando non da padre ma da addetto ai lavori, Riccardo abbia veramente la stima e la considerazione della proprietà. Penso che in questi tre anni sia cresciuto molto e migliorato, facendo vedere delle cose molto importanti. Chiaro che parliamo di un ragazzo del 99′ che deve fare le sue esperienze. Ma per fare esperienza è altrettanto chiaro che bisogna giocare. Io spero e mi auguro che sia inserito nel gruppo della prima squadra, dove già l’anno scorso ha avuto l’opportunità di svolgere l’intero ritiro con la prima squadra. Io penso che abbia il potenziale per andare in prima squadra. Poi è chiaro che sta a lui, ma tutto dipenderà dalla volontà della proprietà.

Quanto può essere utile altrimenti per Riccardo, un prestito, magari in serie cadetta?

Io sono dell’idea che sostanzialmente ci sono due scelte: o rimane con la possibilità di conquistarsi un posto, e quindi inserito nella coppia degli attaccanti ed essere in competizione tutti i giorni per ritagliarsi il proprio spazio. O altrimenti bisogna secondo me cercare una soluzione alternativa, giusta, con un allenatore che sappia lavorare con i giovani e che possa far ulteriormente crescere Riccardo. Io spero che lui rimanga in serie A però, perché Firenze è una piazza importante, la serie A è la massima categoria, la qualità degli allenamenti, l’intensità degli allenamenti. E comunque credo che in questi anni Riccardo abbia fatto parlare di se, non solo lui ma anche altri suoi compagni come Gori ad esempio. Quindi penso che si meritano una chance in prima squadra. Credo che Riccardo e Gori sono pronti per il grande salto, non dico per fare i titolari, ma per essere inseriti in un gruppo e giocarsi le loro chance si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Quanto inchiostro sprecato ma x che non andate a fare allenatore. Direttore sportivo e proprietà ma…. con vostri soldi… forza viola aldilà di tutti i franco tiratori falsi viola

  2. Bojinov99, pienamente d’accordo con le tue considerazioni, però c’è anche da capire le aspettative di ciascuno di questi ragazzi, e soprattutto le aspettative di chi li gestisce….non sono tutti dei Chiesa con testa sulle spalle e famiglia a posto. Per quanto riguarda Cerofolini la valutazione è difficile perché o tenti e lo metti titolare e poi magari fa la fine di Scuffet, oppure fa il secondo ed allora gioca poco, forse sarebbe da mandarlo a farsi le ossa in una squadra amica, guardate i gobbacci, in questo sono maestri, li mandano dalle loro squadre satellite e poi se sono boni li riportano a casa con compensi vari a chi li ha valorizzati.
    Comunque buttiamoli dentro, nessuno farà la bocca storta!

  3. Sottil, Gori, Ranieri Cerofolini, Diakite sono giocatori da provare con coraggio in Prima Squadra. Bisogna scommetterci, se ti va bene trovi un nuovo Bernardeschi ed un nuovo Chiesa (40 mln il primo e 70 il secondo), se ti va male…amen, la tifoseria non ti farà mai una colpa perchè hai lanciato un ragazzo della Primavera. Sono i giovani che fanno sognare, possibilmente del proprio settore giovanile, ragazzi in cui la gente si possa riconoscere e prendere come modello. Ovvio non vanno lanciati allo sparaglio come fece Montella con il “povero” australiano contro la Roma alla prima giornata di Campionato…ma inseriti un po’ alla volta durante il campionato secondo me arrivi a fini stagione con 5 titolari in più. Guardate Milenkovic, è stato lì, ha aspettato il suo momento, ha lavorato, è stato inserito con i tempi ed i modi giusti ed ora va al Mondiale. Così deve essere. Domanda…perchè si va a prendere Meret a 18 mln dall’Udinese quando abbiamo in casa Cerofolini? MAH!

  4. Antani…come mai allora Gattuso butta dentro Cutrone e tiene in panca Kalinic ? Poi…fammi capire….devo tenere in campo Falcinelli…Olivera…..e quegli altri pellegrini ? Ma cosa vuoi bruciare….se hanno le palle giocano anche a 16 anni….Milenkovic ha iniziato a farlo giocare quando ha avuto i titolari risicati di numero…..e’ solo questione di volonta…..Hagi non lo ha mai messo incampo con il francese e un saponara da incubo….ma di cosa parliamo….si chiede solo di farli esordire….nemmeno quello gli ha concesso quel molle di allenatore….

  5. Hanno 19 anni..le migliori squadre primavera arriverebbero si e no a metà classifica della serie C..quindi giusto portarli in prima squadra ma ovviamente non possono essere pronti per la serie A..si devono aspettare nel loro processo di maturazione tecnica tattica fisica e caratteriale..qualche spezzone di partita per cominciare a vedere l’impatto e tra un paio d’anni si fa una valutazione se hanno mantenuto le promesse…FV

  6. Fede ma come si fa a dire che è colpa di Pioli, l’importante è sfogare frustrazione. Non poteva far giocare i giovani era rischio. Stavi lottando per uefa e metti in mano squadra a giovani? Se li metteva e non andava in uefa tu dicevi che era colpa di Pioli che li ha fatti giocare e che li ha bruciati. Così ha fatto vedere il vero valore della rosa e del mercato di Corvino. Squadra come detto a inizio anno da 8/10 posto. I giovani si fanno esordire quando si ha squadra strutturata in grado di sostenere impatto di esordienti non si butta nella mischia di una squadra acerba sennò li bruci.

  7. Io penso che almeno Sottil ,Gori, Cerofolini e hristov sono più che promesse e quindi varrebbe la pena di tenerli e inserirli fra La Rosa , sopratutto se andremo in E.L., ma non rafforzeremmo certo la squadra . Vogliamo di più e di meglio. Forse fra un anno o due questi ed altri saranno titolari, ma ora no serve gente esperta e di valore . Se poi questo argomento serve per denigrare a priori Corvino allora è un altro discorso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.